Game Experience
LIVE

Diablo Immortal tra cambio classe, oggetti cosmetici e versione iOS

Novità sull'attesa incarnazione mobile del re degli hack & slash

Diablo Immortal permetterà agli utenti di dispositivi mobile, i più diffusi al mondo al giorno d’oggi, di sperimentare tutta la potenza e la brutalità dell’universo Activision Blizzard che ha dato i natali a un genere, quello degli hack & slash, di cui la serie indossa la corona. Oggi torniamo a parlarne in luce di un comunicato stampa che ho avuto il piacere di ricevere, in cui si approfondiscono due argomenti piuttosto importanti trattati sul blog ufficiale.

Si parla di cambio classe ed elementi cosmetici in Diablo Immortal, oltre che della versione iOS del gioco.

Ecco cosa recita la pagina del blog a riguardo del primo tema (potete leggere direttamente dal blog qui): “Passando il tempo in Diablo Immortal, annientando demoni e ottenendo bottino, pian piano ti trasformerai. È assolutamente naturale. Migliorare il tuo aspetto, il tuo stile di gioco e persino la tua classe è il fulcro del gioco. In questo blog vedremo due modi importanti per plasmare il tuo personaggio: gli oggetti cosmetici e la funzione di cambio della classe. Innanzitutto, siamo entusiasti di poter finalmente parlare degli oggetti cosmetici, di come funzionano, di quanto spesso ne pubblicheremo di nuovi e di come sbloccare subito il tuo primo oggetto cosmetico”. A scrivere è Joe Grubb, progettista principale, e Hunter Schulz, direttore artistico.

“Gli oggetti cosmetici ti permettono di modificare radicalmente l’aspetto del tuo personaggio senza intaccare l’equipaggiamento e le caratteristiche. Vedili come una nuova grafica da applicare al posto dell’equipaggiamento. Gli oggetti cosmetici si ottengono per la singola classe, ma tutti i set cosmetici sono disponibili per ogni classe. Modificano l’aspetto dei tuoi vestiti e delle armi, e alcuni prevedono addirittura animazioni personalizzate. Ecco un esempio di come lo stesso set cosmetico cambi l’aspetto di diverse classi.”

diablo immortal 1

“Abbiamo in programma di pubblicare ogni mese un nuovo set cosmetico per tutte le classi, seguendo il tema del Pass Battaglia mensile (Fantasmi di Landafosca, per esempio, è il primo). Ottenere il Pass Battaglia per un determinato mese ti permetterà di sbloccare il relativo set cosmetico per tutte le classi, e il Pass Battaglia Potenziato includerà anche aspetti personalizzati per il portale e per le cornici ritratto. Ci saranno altri oggetti cosmetici nel negozio di gioco, alcuni molto legati al mondo e alla storia di Sanctuarium, altri invece più classici, come per esempio un set che adorni il tuo personaggio di cristalli di ghiaccio o lo vesta secondo lo stile regale di Cuor della Marca. Vogliamo anche lasciare un po’ di spazio per gli oggetti cosmetici gratuiti, alcuni dei quali ottenibili direttamente giocando. I membri degli Immortali sbloccheranno il proprio set cosmetico esclusivo aumentando il Dominio della loro fazione e potranno indossarlo, ovviamente, finché non saranno spodestati.”

In conclusione, a questa pagina del blog, si parla di un importante traguardo di sviluppo, ovvero il lancio su dispositivi iOS: A partire da oggi, gli utenti iOS possono prenotare Diablo Immortal sui dispositivi dall’App Store. Il team di Diablo Immortal è lieto di dare agli avventurieri armati fino ai denti la possibilità di combattere e sconfiggere le orde demoniache di Skarn. Se la tua piattaforma preferita per massacrare i demoni è Android, non temere, c’è ancora tempo per pre-registrarti. Visita il sito web di Diablo Immortal o il Google Play Store per iscriverti. Non vediamo l’ora di vederti massacrare mostri, depredare bottini ed esplorare Sanctuarium all’uscita di Diablo Immortal!”

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi