PLAYSTATION

Days Gone: un primo confronto del gioco tra le versioni PC e PlayStation 5

Quali sono le principali differenze tra le due versioni di gioco?

Gli sviluppatori di Sony Bend hanno confermato l’arrivo per il mese di maggio di Days Gone sulle piattaforme PC Steam, mostrando per l’occasione un nuovo trailer dedicato ai miglioramenti apportati.

Il videogioco survival a mondo aperto riceverà infatti diverse migliorie come frame-rate sbloccato, supporto a risoluzioni ultra-wide, campo visivo più ampio e alcune texture potenziate.

L’utente Cycu1 di YouTube ha realizzato quindi un nuovo video confronto tra la versione PC mostrata per adesso e la versione PlayStation 5 in retrocompatibilità, che ricordiamo girare in 4K checkerboard a 60fps. Qui sotto potete trovare il filmato che abbiamo preso in considerazione per scrivere l’articolo.

Lo youtuber ha utilizzato per questo confronto dei video di gameplay pubblicati ufficialmente da parte del team di sviluppo, ma il risultato è comunque significativo e possiamo dare un’occhiata alle principali differenze tra le due edizioni di gioco.

La differenza principale sembrerebbe essere relativa a delle texture di maggior qualità su PC, anche se di molto poco, per il resto sembra che le due versioni siano quasi identiche.

Ricordiamo che Days Gone sarà disponibile all’acquisto su PC a partire dal 18 maggio 2021, mentre potete trovarlo già disponibile su PS4/PS4PRO e PS5 tramite retrocompatibilità. Il titolo sviluppato internamente ai PlayStation Studios è anche presente come gioco gratuito PlayStation Plus di questo mese come anche nella PlayStation Plus Collection di PS5.

days_gone wall

Il titolo di Bend Studio si trova in un momento di grande popolarità, sicuramente per via della sua introduzione nel Plus e della sua uscita imminente su PC, ma anche per i recenti report di Jason Schreier.

Questi affermano che Sony avrebbe respinto l’idea del team di lavorare a un seguito, preferendoli dedicarsi ad altro, come tra l’altro sembra aver confermato indirettamente l’ex director del gioco. Voi cosa ne pensate? Siete più interessati a un sequel o a una nuova IP?