PC

AMD: Il fatturato della compagnia impenna a +93% in un solo anno

Un risultato impressionante che porta la compagnia a rivedere in rialzo le previsioni

AMD ha svelato i risultati finanziari relativi al primo trimestre di questo 2021 e i risultati sono fenomenali: il fatturato è impennato a +93% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, portando nelle casse della compagnia ben 3.45 miliardi di dollari. L’utile operativo è di 662 milioni, per una crescita pari a +274%, mentre il netto è di 555 milioni, equivalente a +243% e infine l’utile per azione diluita ha toccato i 45 centesimi, per un +221%.

“Le nostre attività hanno continuato a prendere velocità nel primo trimestre, manovrata dal miglior portfolio di prodotti nella nostra storia, da una costante esecuzione e da una forte domanda di mercato. Abbiamo registrato una crescita eccezionale del fatturato su base annua in tutte le nostre attività e il fatturato dei datacenter è più che raddoppiato. Le aumentate stime per l’anno intero evidenziano la forte crescita che ci aspettiamo in tutto il business sulla base di una crescente adozione dei nostri prodotti di calcolo ad alte prestazioni e sull’espansione delle relazioni con i clienti”, ha detto Lisa Su, presidente e CEO di AMD.

Nonostante la crescita interessi tutte le aree di AMD, quella che più sta dando frutti è la divisione Enterprise, Embedded and Semi-Custom. Da sola ha portato a ricavi in crescita del +286% pari a ben 1.35 miliardi di dollari. Un +5% si registra invece rispetto all’ultimo trimestre del 2020. Tutto ciò si deve non soltanto alle vendite di CPU EPYC, che da sole sono più che raddoppiate, ma derivano anche dalla produzione dei SoC montate dalle console di nuova generazione PlayStation 5 e Xbox Series X|S.

Tornando a parlare della crescita paragonata all’ultimo trimestre 2020 (Q4), la crescita ha visto la guida delle già citate vendite di CPU EPYC, coadiuvato, seppur in minima misura, dalle vendite dei prodotti semi-custom (si parla di una crescita inferiore al 10%, ancora non rivelata nel dettaglio). L’utile operativo della divisione è di 277 milioni, in confronto a un calo di 26 milioni verificatosi un anno fa e di 243 milioni nel trimeste che lo ha preceduto. Bene anche dalla divisione Computing and Graphics, che ha segnato un aumento del 46% anno su anno, e del 7% rispetto al Q4 2020, giungendo a sfiorare quota 2.1 miliardi di dollari. Le CPU Ryzen e Radeon avrebbero guidato questa crescita, o almeno questo è stato dichiarato, poiché mancano dati più precisi a riguardo. Anche le GPU vanno bene, con le vendite delle RX 6000 raddoppiate anche solo in confronto del Q4 2020, e nonostante la scarsità di scorte, destinata a migliorare nel prossimo futuro. L’utile operativo della divisione è impennato a 485 milioni di dollari, contro i 262 dell’anno scorso e ai 420 del Q4 2020.

Tenendo conto di tutto ciò, le aspettative per il futuro di AMD sono molto alte. Ci si aspetta un fatturato, per il Q2 2021, che si aggiri tra i 3.5 e i 3.7 miliardi di dollari, pari a un +86% anno su anno e un altro +4$ sui conti del primo Q1 2021: “Prevediamo che l’aumento anno su anno sarà guidato dalla crescita di tutte le attività. L’aumento trimestrale dovrebbe essere trainato prevalentemente dalla crescita nei settori datacenter e gaming”, dichiara un portavoce della compagnia. L’azienda ha rivisitato e corretto al rialzo anche tutte le previsioni per l’anno, arrivando a fare previsione di una crescita del fatturato del 50% rispetto al 2020; la stima precedente era del 37%.

Si attende entro l’anno l’arrivo della risposta AMD alle DLSS di Nvidia, con FidelityFX, tecnologia che approderà su PC e non solo!