Game Experience
LIVE

4K Gamer Pro è un nuovo dongle per portare il 4K su Nintendo Switch

Come funzionerà? Vediamo di scoprirlo

A quanto pare arriverà presto sul mercato un nuovo dongle, chiamato 4K Gamer Pro, che dovrebbe addirittura permettere di godere della risoluzione 4K su Nintendo Switch; una feature che moltissimi utenti della console ibrida della casa di Kyoto richiedono a gran voce da molto tempo. Si tratterebbe di un dispositivo plug-and-play che dovrebbe permettere l’upscaling della risoluzione dei giochi a 4K e senza soffrire alcuna lag.

4K Gamer Pro è la diretta evoluzione del precedente 4K Gamer+ debuttato in Asia nel 2021.

Stando a quanto dichiarato dall’azienda produttrice garantirà “un aumento del 20% della nitidezza, della colorazione e della profondità di campo” in confronto al precedente modello, il tutto grazie ai frutti di diversi mesi di ricerche e test che hanno permesso di migliorare sostanzialmente quanto fatto in precedenza. Il dispositivo 4K Gamer Pro permetterà inoltre di regolare l’upscaling su tre diverse modalità con la semplice pressione di un piccolo tasto sul dispositivo.

Questo dongle sarà reso disponibile nel corso di aprile su Kickstarter e risulta anche compatibile con PlayStation 4, Nintendo Wii U, Apple TV e Chromecast. Ovviamente questo dispositivo, e anche il modello precedente, non sono unici nella propria forma e funzione. Uno dei principali concorrenti è il Marseille mClassic, che a fronte di una spesa di meno di 100 euro permette di godere di buoni miglioramenti video. Resta tutto da vedere come effettivamente certi dispositivi si comportino.

Io, dal canto mio, non ho mai messo mano a dispositivi simili. E voi, avete avuto esperienze con questi prodotti? Valgono la pena di essere acquistati? Ditecelo nell’apposito spazio sottostante dedicato ai commenti e discutiamone assieme. Certo è che se funzionasse davvero come promesso, potrebbe essere una buona opzione per ingannare il tempo in attesa che Nintendo decida di entrare nella nuova generazione. Cosa che, specie finché Switch continua a vendere tantissimo, potrebbe essere ancora piuttosto lontana nel tempo: dopotutto è un continuo parlare di nuove versioni della console ibrida, ma dalle voci, a oggi, non si è mai ottenuto nulla. Anzi, si è ottenuta un’illusione quando poi fu svelata Nintendo Switch OLED.

Avete letto di come il palazzo di fine diciannovesimo secolo di Kyoto, che nel 1933 fu la prima sede Nintendo, abbia finalmente riaperto i battenti dopo molti anni d’inattività tramutandosi in un lussuosissimo hotel ricco di storia, che porta ancora i “segni” dell’attività della compagnia, che ai tempi si occupava di produrre semplici carte da gioco.

Fonte: NintendoLife

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi