XBOX

Xbox Series X|S: Digital Foundry analizza 15 dei 74 recenti titoli con supporto FPS Boost

Gli esperti di Digital Foundry analizzano alcuni titoli FPS Boost selezionati dall'ultima enorme raccolta aggiunta da Microsoft per Xbox Series X|S.

Dopo l’incredibile quantità di titoli con supporto FPS Boost aggiunti ad inizio mese da Microsoft per Xbox Series X|S (e sono 74!), Digital Foundry ha deciso di analizzare quelli che secondo loro sono più degni di nota tra quelli che sfruttano questa nuova funzionalità delle console current-gen di Microsoft che permette ai giochi di raddoppiare o quadruplicare il loro frame rate.

Digital Foundry parte subito con uno dei 15 titoli che hanno analizzato in questo video, ed è Gears 4, che su Xbox Series X l’FPS Boost è abbastanza superfluo visto che era presente già una modalità a 60 FPS per il gioco, grazie al codice di Xbox One X. Al contrario, permette di ottenerli su Series S, visto che su Xbox One S il gioco era disponibile solo a 30 FPS per la campagna, e non si discosta dai 60 FPS durante il gameplay, in risoluzione 1080p. Il secondo nella lista è Anthem, che riceve il supporto solo per Series X, passando dai 30 FPS ai 60 FPS, e non presenta parecchi cali durante il gioco, ed i movimenti con questo frame rate risultano essere molto più fluidi, migliorando notevolmente l’esperienza di gioco. La risoluzione scende però sui 900p, dai 4K dinamici in checkerboard iniziali.

anthem-next-rilancio

Digital Foundry passa poi su Homefront: The Revolution, che su Series X scende anch’esso a 900p dai 1800p nella versione senza FPS Boost, sono presenti però anche dei cali in frame rate abbastanza inusuali, con Series S che è molto più esposta ad essi. Yakuza 6 ottiene i 60 FPS in 1080p su Series X, molto stabili a parte qualche calo durante i combattimenti o i cambi di camera, anche in questo caso Series S presenta più cali. Metro 2033 Redux ottiene invece l’FPS Boost per i 120 FPS su Xbox Series X|S ed è molto stabile in entrambi i casi. Paladins ottiene anch’esso i 120 FPS su entrambe le console, con più cali, seppur lievi, su Series X, rispetto a Series S.

shadow-of-the-tomb-raider xbox series x|s

Shadow of the Tomb Raider è semplicemente fenomenale su Series X, non scende più di tanto dai 4K iniziali, e mantiene i 60 FPS per la maggior parte del gioco, anche Series S ottiene il miglioramento a 60 FPS, con risoluzione 900p, e secondo Digital Foundry è il miglior gioco con FPS Boost finora. Tomb Raider Definitive Edition anch’esso ottiene l‘FPS Boost in entrambe le console, su Series S gira a 60 FPS bloccati in 1080p. Il prossimo titolo è Assassin’s Creed Unity, che ha ottenuto un beneficio dalle versioni su disco per Xbox Series X per i 60 FPS, ma ora non serve più visto l’FPS Boost, introdotto anche su Series S, ed è bloccato a 900p in entrambe le console.

dying-light fps boost xbox series x|s

Altro gioco, Deus Ex Mankind Divided, molto stabile su entrambe le console a 60 FPS, ed è una buona opportunità per recuperare il gioco e viverlo in un modo diverso. Far Cry 5 è un grosso miglioramento dalla versione base su Series S, 1440p a 60 FPS bloccati. Su Series X riceve il codice di gioco di Xbox One S, scalando anch’essa a 1440p, dai 4K iniziali. Mad Max passa da 30 FPS a 120 FPS su Series X, e 60 FPS su Series S. Dying Light ottiene invece il miglioramento solo su Series X, con 60 FPS pressoché bloccati a 1440p/1080p. Watch Dogs ottiene i 60 FPS ma a discapito di una risoluzione vicina ai 790p. Digital Foundry conclude infine il video con Hollow Knight che viene eseguito in 120 FPS su Series X.