XBOX

Xbox Series S: il CTO di 4A Games esprime criticità sulla GPU

C'è chi parla di RAM, ma il chief technical officer di 4A Games interviene anche sulla questione della GPU.

Nel corso di una recente intervista con il portale Wccftech, il CFO di 4A Games ha espresso alcune considerazioni sulle prestazioni di Xbox Series S e di come si mostreranno in futuro con l’avanzamento tecnologico dei videogiochi.

Oleksandr Shyshkovtsov, chief technical officer del team di sviluppo dietro alla serie Metro, ha spiegato che in futuro la potenza ridotta di GPU potrebbe mostrare i suoi limiti nello sviluppo e nelle prestazioni di certi videogiochi.

xbox series s

Lo studio di sviluppo in questione, che ricordiamo trovarsi a Malta, ha da poco rivelato l’esistenza di Metro Exodus Enchanced Edition, una versione ripulita e potenziata a dovere dell’ultimo e apprezzato capitolo della serie sparatutto in prima persona. Ebbene, in relazione a quello che è possibile prevedere tramite lo sviluppo di un titolo del genere anche su Series S, Oleksandr ha condiviso alcune criticità sulla sorella minore di Series X.

Il dirigente di 4A Games ha così spiegato che secondo lui il problema a lungo termine della piattaforma next gen non sarà la minore RAM (10 GB GDDR6 anziché 16 GB), ma la GPU. Viene infatti spiegato che la RAM ridotta non è attualmente un problema per il team di sviluppo, ma invece lo sarà molto probabilmente la GPU con i lavori su titoli futuri.

Già per come stanno le cose adesso, stando alle dichiarazioni dello stesso CFO, il compromesso trovato per far girare adeguatamente il gioco su Series S non lo rende ancora soddisfatto. Purtroppo, l’uomo di 4A Games non è andato più a fondo nella questione, anche se le sue dichiarazioni rimangono interessanti lo stesso.

XBOX SERIES S

Cosa ne pensate? Series S riuscirà a tenere duro durante la generazione oppure no? Ricordiamo infatti che su Xbox Series S alcuni videogiochi non presentano risoluzioni sempre molto vicine ai 1440p, ma a volte si finisce per andare anche sotto i 1080p. Fateci sapere la vostra opinione in merito, mentre a questo link potete trovare l’intervista completa!