Game Experience
LIVE

Xbox One X e il pulsante motorizzato (mai realizzato)

Quando una decisione da 1 dollaro ne vale cento milioni

A quanto pare le console Xbox One X mancano di una feature che fu presa in considerazione solo al principio del progetto, per poi essere accantonata essendo considerata superflua. Si parla del pulsante d’accensione, quello a forma del logo Xbox, motorizzato e rotante.

xbox-one-x
xbox-one-x

Il pulsante Xbox motorizzato e rotante avrebbe permesso alla console di mostrare il logo sempre diritto, indipendentemente che si decidesse di mantenere la console in posizione orizzontale oppure verticale. Un’idea che, da principio, fu accolta calorosamente, onde poi cambiare idea.

L’aggiunta di questo pulsante Xbox motorizzato e rotante avrebbe avuto un costo di appena un singolo dollaro per ogni unità. Un dollaro per una tale feature, suona sicuramente come un dollaro ben speso. Parrebbe ovvio, a quanto dichiarato dallo stesso Phil Spencer. Ovvio, se non fosse che qualcuno, nel corso della riunione di progettazione, ha messo l’intera cosa sotto una luce differente, facendogli cambiare idea: “C’è un mondo in cui vendiamo cento milioni di questi”.

Una frase che getta una luce del tutto diversa sulla questione pulsante motorizzato e rotante: una decisione da un singolo dollaro per unità, sotto questa nuova luce, diventa una decisione da 100 milioni di dollari. E in caso di fallimento? In tal caso, ogni singolo dollaro sarebbe andato perduto. Ecco dunque che Spencer ha deciso di chiudere ogni possibilità all’idea del pulsante di Xbox One X.

“Era solo un’altra cosa che poteva fallire”, ha poi affermato Spencer, e i benefici di una tale feature non valevano, ai suoi occhi, il costo e i rischi derivati. Alcuni si chiedono se la famigerata storia del Red Ring of Death di Xbox 360 abbia avuto un qualche ruolo nel decidersi contro all’idea del pulsante motorizzato rotante. Chissà? Forse un certo peso sulla questione l’ha avuto. E voi, cosa ne pensate? Fatecelo sapere nell’apposito spazio dedicato ai commenti!

Fonte: GameSpot

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi