Game Experience
LIVE

Xbox 2042: Microsoft ci porta nel futuro del videogioco

Pronti a vedere con i vostri occhi il futuro?

Quando manca sempre meno al lancio di Battlefield 2042, ecco che anche Microsoft ha deciso di dare il via alla campagna alla campagna marketing volta ad anticipare l’arrivo sul mercato del nuovo capitolo della serie, che ricordiamo resta tutt’ora in programma nel corso dell’ormai sempre più imminente prossimo mese sia su console di attuale generazione che vecchia (PlayStation ed Xbox) che su PC.

Dopo il primo Spot TV pubblicato nei giorni scorsi, e che potete vedere al seguente link, il colosso di Redmond ha deciso di pubblicare una sorta di versione completa dello stesso, questa volta però arricchito da una meta narrativa piuttosto interessante che traccia una linea diretta tra l’hardware di Xbox Series X e l’anno in cui è ambientato il nuovo capitolo di Battlefield: il 2042 appunto.

Difatti Microsoft prende palesemente spunto dalla campagna marketing che ha organizzato per la sua console di nuova generazione più potente, andando ad affermare che nel 2042 i videogiocatori potranno mettere le mani su una console da gioco capace di offrire nientemeno che 1 quintilione di FLOPS (FLoating point Operations Per Second), intelligenze artificiali vive, interfacce olografiche e chi più ne ha più ne metta.

Il tutto sublimato poi dal supporto alla risoluzione di 32K e 240 fotogrammi al secondo, numeri questi che fanno letteralmente impallidire tutte le discussioni attuali riguardanti il 4K nativo ed i 60 Fotogrammi per secondo.

Eccovi qui sotto la descrizione del video e poi il filmato stesso, buona visione:

Immagina il futuro dei giochi basati sull’informatica quantistica e con la prima UX olografica al mondo. L’esperienza di gioco più veloce e potente mai realizzata, capace di 1 exaFLOPS di potenza di elaborazione, video 32K e 240 fotogrammi al secondo, eppure è il 90% più piccolo, un supercomputer da gioco che tieni nel palmo delle tue mani. Immagina Xbox 2042.

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi