Game Experience
LIVE

Veterano di Metal Gear Solid lavora a un nuovo gioco in Konami

A cosa starà mai lavorando Konami questa volta?

La presenza di Konami all’interno dell’industria videoludica è ormai da anni deludente e nei suoi confronti i fan hanno fatto sentire diverse volte il loro sdegno.

Tuttavia, alcuni recenti rumor apparsi in rete hanno riacceso le speranze di vedere il ritorno di qualche IP storica, anche se non si è ancora capito bene se con nuovi capitoli, spin-off oppure remake.

Konami stessa ha dichiarato che da ora in avanti cercherà di affidare le proprie IP a team di sviluppo esterni, al fine di riportare in vita diverse serie videoludiche del passato.

Ovviamente, questo ha fatto pensare alle IP di Metal Gear Solid, Silent Hill, Castelvania e altre ancora, mentre per quanto riguarda gli sviluppatori esterni, in molti stanno già pensando a un ritorno alla collaborazione con Sony PlayStation.

Ma cosa succede invece nei team di sviluppo interni a Konami? Ikuya Nakamura, un veterano di Konami che ha lavorato praticamente a tutti i capitoli di Metal Gear Solid in diversi ruoli, ha affermato su Twitter che sta attualmente lavorando a un nuovo videogioco non ancora annunciato.

Il suo ultimo lavoro risale a Metal Gear Survive, spin-off survival di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, per cui possiamo immaginare che i team di Konami Digital Entertainment stiano finalmente per uscire dal sonno criogenico, pronti a tirare fuori qualcosa di nuovo dopo diversi anni passati nel buio.

Se le cose con Metal Gear Solid e Silent Hills non sono andate bene a loro tempo è difficile che trovino spazio ora, anche se bisogna ammettere che le possibilità potrebbero essere aumentate ora che Kojima Productions non è più un costo per Konami, essendo indipendente e vicina a Sony Interactive Entertainment. Dunque, dare in licenza le proprie IP, come ad esempio Metal Gear, non dovrebbe essere fantascienza.

Metal Gear Solid

Tuttavia, è comunque probabile che l’azienda si concentrerà prima nel commissionare nuovi lavori su IP più piccole, come sta già facendo, prima di procedere a progetti così grandi. Nonostante ciò, rumor di qualsiasi tipo impazzano ormai nella rete, impedendoci di vedere chiaro.

Articoli correlati

Simone Balboni

Simone Balboni

Sono soltanto un videogiocatore pieno di passione, ho in casa solo 14 console e 3 PC, ma nessuno di questi fa girare Quake Champions. Nel frattempo mi diletto su server competitivi alla ricerca di una buona Tripla Uccisione.

Condividi