Game Experience
LIVE

Ubisoft e il malfunzionamento dei servizi, si è trattato di un attacco informatico

La compagnia ha spiegato che i recenti disservizi di rete sono stati causati da un attacco informatico.

Se avete riscontrato alcuni problemi di connettività ai server online di Ubisoft per quanto riguarda alcuni dei loro videogiochi, sappiate che l’azienda ha subito proprio negli ultimi giorni degli attacchi informatici.

Questi particolari attacchi informatici avrebbero infatti causato dei malfunzionamenti ai servizi di rete di alcuni videogiochi targati Ubisoft, ma ora la situazione sembra esser stata risolta, cioè tutti i giochi dovrebbero funzionare correttamente.

La nota compagnia videoludica ha voluto condividere un comunicato stampa in merito alla vicenda, spiegando che nessun dato sensibile, come ad esempio le password degli utenti e i metodi di pagamento, dovrebbe essere stato compromesso da questo attacco informatico.

Ubisoft ha dichiarato che nessun dato personale degli utenti dovrebbe essere stato violato

Comunque sia, la compagnia francese ha deciso lo stesso di reimpostare le password dei dipendenti in tutta l’azienda. A questo punto, se vi sentite più sicuri potreste decidere di cambiare anche la vostra di password.

Ubisoft

Qui sotto abbiamo riportato il comunicato di Ubisoft sulla faccenda.

“La scorsa settimana, Ubisoft ha dovuto affrontare un problema di sicurezza informatica che ha causato l’interruzione momentanea di alcuni videogiochi, servizi e sistemi. I nostri team IT stanno attualmente lavorando, in collaborazione con gli specialisti più importanti del settore, per approfondire la questione.

Come misura precauzionale abbiamo iniziato a reimpostare le password in tutta l’azienda. Inoltre, possiamo confermare che tutti i nostri servizi e giochi in questo momento funzionano correttamente e che non ci sono prove che i dati personali dei giocatori siano stati compromessi o esposti a seguito di questo inconveniente.”

ubisoft

Prima di lasciarvi, vogliamo ricordare che la compagnia in questione è stata tra le prime del settore videoludico a schierarsi a favore dell’Ucraina, in seguito all’invasione del paese da parte della Russia di Putin.

Articoli correlati

Simone Balboni

Simone Balboni

Sono soltanto un videogiocatore pieno di passione, ho in casa solo 14 console e 3 PC, ma nessuno di questi fa girare Quake Champions. Nel frattempo mi diletto su server competitivi alla ricerca di una buona Tripla Uccisione.

Condividi