Game Experience
LIVE

Techland sta lavorando a un gioco di ruolo fantasy open world con gli ex sviluppatori di Witcher

Il titolo senza nome sarà una "esperienza completamente next-gen"

Lo sviluppatore di Dying Light 2, Techland, sta assumendo personale per un action-RPG fantasy a mondo aperto, che sarà il suo prossimo grande progetto. Lo studio ha semi-annunciato il progetto senza nome all’inizio di oggi come parte di una spinta alle assunzioni. L’amministratore delegato di Techland, Paweł Marchewka, ha ribadito l’impegno dello studio a supportare Dying Light 2 per almeno cinque anni, ma ha affermato che è anche il momento di riempire i team dello studio per supportare altri progetti.

“La nostra ambizione è quella di introdurre una IP completamente nuova, molto diversa da quella che abbiamo realizzato negli ultimi anni. Vogliamo creare un’esperienza completamente next-gen. Una nuova epopea fantasy ambientata in un vasto mondo aperto, alimentata dalle competenze e dall’esperienza che abbiamo acquisito come squadra nel corso degli anni, infusa di nuove idee, passione e creatività.”

Techland sta cercando di occupare diverse posizioni per il team che sta dietro a questo gioco fantasy senza nome (così come per il team che sta supportando il lavoro in corso per Dying Light 2), ma ha già riempito alcune posizioni chiave con alcune posizioni di rilievo.

Le novità in casa Techland

La direttrice narrativa Karolina Stachyra e il responsabile narrativo Arkadiusz Borowik sono assunzioni di spicco, poiché entrambi hanno lavorato in precedenza a The Witcher 2: Assassins of Kings, The Witcher 3: Wild Hunt e ai DLC di entrambi i giochi. Il direttore dell’open world Bartosz Ochman, che in passato ha lavorato a Cyberpunk 2077 e The Witcher 3, apporta al progetto un ulteriore DNA di CD Projekt Red.

Il team comprende anche veterani di altri grandi titoli open-world, tra cui il direttore creativo Mario Maltezos (Prince of Persia: The Sands of Time presso Ubisoft, Mad Max presso Warner Bros.); il lead game designer David McClure (Deathloop presso Arkane Studios, con esperienze presso Deep Silver e Playground Games); e il lead animator Kevin Quaid (Horizon Zero Dawn e The Frozen Wilds presso Guerilla Games).

Il primo concept art del gioco fantasy di Techland mostra rovine fatiscenti, punteggiate di fiori viola e immerse in una distesa di cascate, che conferiscono al gioco un’estetica antica e tropicale. Alcuni annunci di lavoro presso lo studio menzionano dettagli artistici come effetti per “esplosioni, fiamme, polvere, spruzzi d’acqua, effetti di magia”, oltre a “sviluppare il tempo, le ore del giorno e la natura dell’illuminazione in diverse regioni di un gioco open-world in conformità con le loro zone climatiche”.

Un altro annuncio menziona sia giochi con prospettiva in prima persona che in terza persona, il che potrebbe suggerire che il titolo fantasy di Techland sarà un gioco in terza persona, tematicamente e funzionalmente distinto dall’azione in prima persona di Dying Light 2 sugli zombi.

Dying Light 2 Techland
Fonte: Twitter

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi