Game Experience
LIVE

Spider-Man: il bimbo che ha salvato sua sorella da un cane ha incontrato Tom Holland sul set di No Way Home

Tom Holland ha esaudito il desiderio di un piccolo eroe.

Mentre in rete impazza letteralmente la mania per Spider-Man: No Way Home, in questo articolo segnaliamo come Tom Holland sia riuscito effettivamente a mantenere la sua promessa di invitare un ragazzino sul set della nuova pellicola cinematografica dedicata all’Uomo Ragno.

Entrando nello specifico della questione, Bridger Walker, che aveva appena sei anni nel 2020, l’anno scorso si è reso protagonista di una notizia che ha fatto il giro del web poiché è riuscito nell’impresa di salvare sua sorella da un feroce attacco di un cane.

In seguito a questo gesto eroico del bimbo quindi il buon Tom Holland aveva invitato Walker sul set proprio dell’attuale fenomone che risponde al nome di Spider-Man: No Way Home. Il padre del bambino ha deciso di ringraziare proprio in queste ore il noto ed apprezzato attore di Hollywood affermando quanto segue:

Un enorme grazie a Tom, Harry Holland, Zendaya e all’intero cast e troupe della Marvel e di Sony Pictures Entertainment per questa avventura da sogno che diventa realtà. Lo sguardo sui volti dei bambini è stato impagabile quando abbiamo girato lo schermo blu per vedere Tom, in costume intero, in alto sopra il set su un palo della luce. È stato emozionante vederlo approdare ai ragazzi come se fosse lui quello che avrebbe dovuto essere eccitato, non il contrario. Non si limitano a recitare la parte degli eroi di quartiere amichevoli: questo è ciò che sono veramente.

Tom Holland ha infatti mantenuto la promessa fatta a Bridger Walker, con i bambini presenti sul set della nuova pellicola cinematografica da record che hanno visto i loro volti mostrare un senso di gioia incredibile, quasi indescrivibile.

Per chi non conoscesse la storia dell’eroico piccino, l’anno scorso Bridger è balzato proprio come un super eroe davanti ad un pastore tedesco per salvare sua sorella, rimediando poi ben 90 punti per curare le ferite sul suo volto.
All’epoca dichiarò quanto segue:

Se qualcuno doveva morire, ho pensato che avrei dovuto essere io.

Un vero e proprio Eroe, non c’è che dire!

Fonte: 9gag

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi