Nato dall’idea di un piccolo studio indipendente spagnolo, Holfraine è un progetto Kickstarter che cerca di portare alla ribalta un giovane teamchiamato Fluxart Studios. Un progetto semplice ma ambizioso che va ad inserirsi in un contesto Moba/Hero-Shooter davvero difficile da rivoluzionare, soprattutto per uno studio di piccole dimensioni e dall’altrettanto piccolo budget.

Grido di battaglia

Il modello di gioco proposto in Holfraine è qualcosa di decisamente rodato, un hero-shooter che mette faccia a faccia due squadre composte da quattro giocatori in diverse modalità ad obiettivi. Come un timido Overwatch iberico, Holfraine cerca di accaparrarsi un piccolo pubblico di utenza curiosa grazie alla sua semplicità ed al suo prezzo contenuto che sicuramente sarà capace di attrarre i giocatori più attenti.

Analizzando il prodotto di Fluxart Studios e tenendo bene a mente la natura del progetto, ci è davvero difficile trovare un aspetto positivo nella produzione coraggiosa dei ragazzi spagnoli. Holfraine è un titolo ancora decisamente acerbo, privo di idee particolarmente interessanti e decisamente troppo semplice e noioso. A partire dal roster, decisamente limitato, al ventaglio di abilità disponibili, Holfraine non riesce a trasmettere quella sensazione di competizione caratteristica di un titolo del genere. La produzione di Fluxart Studios è semplicemente troppo impacciata e manca di quel guizzo e di quella armonia necessari a rendere un titolo come Holfraine qualcosa di accattivante e coinvolgente. Bastano poche partite per esplorare ciò che il titolo ha da offrire e, chiuso un occhio sul disastro tecnico che rende il titolo qualcosa di più vicino ad un titolo per mobile, non è semplice riuscire a trovare un aspetto gradevole della produzione. Anche dal punto di vista della giocabilità, Holfraine ha davvero troppe difficoltà ad emergere, il feeling dei personaggi, i movimenti ed il modello di shooting non riescono a convincere.

Lo scenario scelto da Fluxart Studios è quello di un mondo futuristico all’interno del quale i mercenari combattono tra loro per il controllo delle risorse tuttavia non è presente nessun accenno relativo ad una possibile storia o trama dietro ai personaggi. Se in titoli decisamente più altisonanti come Overwatch o League of Legends, la cosiddetta lore viene espressa attraverso media anche esterni al videogioco, un titolo come Holfraine non può permettersi di contestualizzare in questo modo il mondo di gioco presentato. Il risultato, ed il rischio, è quello di proporre un prodotto artisticamente vuoto che, in assenza di un contenuto ludico abbastanza forte, non riesce ad autosostenersi. Questo è proprio il caso di Holfraine, un titolo vuoto, acerbo e poco coinvolgente che non aggiunge nulla di nuovo all’esperienza del giocatore. Nonostante il prezzo decisamente ridotto, sono diverse le alternative anche free-to-play che offrono un’esperienza di gioco più corposa, interessante e profonda.

Tanto lavoro da fare

Holfraine è un titolo che ha bisogno di essere sostenuto da un’architettura decisamente più solida, tecnicamente stiamo parlando di un titolo che non riesce a rispettare i più semplici standard e, dai modelli poligonali poco dettagliati alle textures sbavate e gli ambienti spogli, non ci sono elementi che riescono a far risaltare alcun aspetto tecnico del gioco. Continuando a tenere ben a mente l’entità della produzione, sono davvero troppi gli ottimi risultati ottenuti da team anche più piccoli e meno forniti di Fluxart Studios per permetterci di essere troppo indulgenti nei confronti di Holfraine. Si poteva e si doveva fare decisamente meglio, allo stato attuale delle cose, non possiamo assolutamente consigliarvi il titolo. L’unico aspetto positivo, almeno in questo caso, è dato dal prezzo e, sebbene il rapporto con la qualità resta comunque sfavorevole nei confronti di quest’ultima, togliersi la curiosità costa davvero poco. Nascendo come Kickstarter, Holfraine ha sicuramente un enorme margine di miglioramento e speriamo che gli sviluppatori si impegnino nel rendere giustizia ad un titolo che, tutto sommato, mette sul piatto un paio di idee non rivoluzionarie ma comunque solide.

PRO:

  • Prezzo budget
  • Idee interessanti…

CONTRO:

  • …ma già profondamente rodate e, in questo caso, poco sviluppate
  • Tecnicamente indietro di almeno un decennio
  • Poco profondo e ripetitivo
  • Pochi personaggi e nessuna caratterizzazione

Voto Finale: 4
Versione provata: Playstation 4

Commenti