Special guest, il noto rapper MadMan e l’orchestra di Assassin’s Creed Symphony. Dal vivo e in streaming, il Teatro Olimpico di Roma ha offerto a migliaia di spettatori quello spettacolo appassionante e coinvolgente che solo l’esport sa dare.

Milano, 29 luglio 2019 – Con una finale al cardiopalma contro i Notorius Legion, sono gli imbattibili Mkers ad aggiudicarsi la vittoria della prima edizione dei Rainbow Six Siege PG Nationals, il torneo dedicato all’amatissimo videogioco di Ubisoft che conta oltre un milione di giocatori unici solo in Italia. Lo scorso sabato 27 luglio, al Teatro Olimpico di Roma è andato in scena il grande esport: gli appassionati che hanno riempito la suggestiva location per assistere dal vivo alla competizione sono stati più di 400 che, sommati alle migliaia in streaming, raggiungono l’incredibile cifra di ben 80.000 spettatori unici. Un grandissimo successo per il primo Campionato Ufficiale italiano di Tom Clancy’s Rainbow Six® Siege organizzato da PG Esports, la società dedicata al gaming competitivo di Campus Fandango Club.

La finale italiana è l’apice di un percorso di qualifiche durato ben 2 mesi, con 8 squadre che si sono affrontate in una fase a gironi online senza esclusione di colpi. Le due che sono riuscite a emergere si sono date battaglia nella suggestiva location allestita in grande stile da PG Esports, regalando grandi emozioni sia dal vivo, sia online. I risultati finali vedono vittoriosi gli invincibili Mkers, che hanno battuto i Notorious Legion con un secco 3 – 0, un risultato che sa di dominio e che li incorona Campioni Italiani di Tom Clancy’s Rainbow Six® Siege.

Prima della finalissima è andato in scena uno showmatch memorabile: il noto cantante MadMan, da grande fan di Tom Clancy’s Rainbow Six® Siege, si è svestito dai panni di rapper e per un giorno si è calato in quelli di pro player, sfidando con il suo team i Rainbow 6 All Stars e regalando puro divertimento e qualche momento divertente a tutti gli appassionati del gioco. A seguire, per preparare tutti all’imminente finalissima, è salita sul palco l’orchestra dell’Assassin’s Creed Symphony, diffondendo nel Teatro Olimpico di Roma le sinfonie dell’amatissimo videogame.

Fondamentale per la buona riuscita dell’evento il supporto di Predator, il brand di Acer pensato per i videogiocatori che ha fatto da Tech Partner per tutta la competizione. Già partner dei campionati internazionali come Pro League e Major, la serie di prodotti Predator per il gaming, che include notebook, desktop, monitor e accessori, ha dato supporto anche al torneo nazionale del videogioco Ubisoft, con presenza negli eventi dal vivo, sui social e in streaming.

PG Esports, forte della sua esperienza nel campo degli sport competitivi digitali, ha applicato con successo l’ormai noto formato dei PG Nationals al famosissimo titolo Ubisoft, sancendo così un nuovo inizio e un nuovo futuro per l’attivissima community e i fan che seguono assiduamente le competizioni legate a Tom Clancy’s Rainbow Six® Siege

Commenti