PLAYSTATION

PlayStation 5 e il multiplayer cross-gen protagonisti di un nuovo filmato

Una feature innovativa di quest'ultimo passaggio generazionale

PlayStation 5 offre una possibilità inedita rispetto alle precedenti generazioni di console Sony: quella di giocare i titolo cross-gen multiplayer con gli utenti PlayStation 4 (ovviamente quando il gioco prevede tale possibilità, ndr). Per dare risalto e visibilità a questa possibilità Sony ha dunque pensato di rilasciare un filmato su YouTube con protagonista proprio tale feature.

Giocare dalla nuova console PlayStation con gli utenti di quella vecchia è semplice, basta infatti inviare un invito all’utente di base sulla console di generazione differente da quella in vostro possesso e il gioco è fatto. Il vostro amico riceverà l’invito al gioco e, una volta accettato, la partita avrà il via. Non manca anche la possibilità di unirsi a una sessione già avviata e, ovviamente, di fare gruppo in una pratica chat vocale. L’unica limitazione a questa pratica sono quei giochi che, per qualche motivo, non prevedono questa funzionalità cross-generazionale.

Una funzionalità, questa, che ora si comincia a dare per scontata ma che a conti fatti è inedita di questa generazione di console, sia che si parli di PlayStation come di Xbox. Ai vecchi tempi, chi passava di generazione doveva inevitabilmente dire addio ai compagni di gioco che, per una ragione o per l’altra, si ritrovavano a rimanere ancorati alla generazione precedente.

Parlando di notizie relative al mondo videoludico Sony dai toni decisamente meno allegri, è ancora recente, e bruciante, la rimozione di Sony Japan Studio dal sito PlayStation Studios. Una vicenda che fa pensare inevitabilmente alla fine di una gloriosa era e che, drammaticamente, rimarca la progressiva e apparentemente inarrestabile occidentalizzazione del panorama videoludico della storica console nipponica, una volta caratterizzata quasi esclusivamente da produzioni orientali che invece, oggi, sembrano viaggiare con fin troppo impeto verso l’orlo dell’estinzione.

Cosa ne pensate di tutto questo? Diteci la vostra nello spazio sottostante dedicato ai commenti, e dialoghiamone assieme.