Nel corso della puntata di Aprile di Inside Xbox siamo venuti a conoscenza di tante importanti novità per il mondo gaming di Microsoft, mentre Phil Spencer stesso ha colto l’occasione per rilasciare alcune dichiarazioni che guardano al futuro del brand.

Il capo della divisione Xbox ha così dichiarato di sentire, per via dell’assenza di Sony all’evento E3 2019, una “forte responsabilità di rappresentare il gaming in tutto il mondo“.

Ma il dirigente ha parlato anche dell’atteso servizio chiamato Project xCloud, ossia la futura piattaforma di gioco in streaming su cui Microsoft punterà molto e che sarà disponibile in versione di test nel corso del 2019.

Spencer, nel suo recente viaggio in Giappone e Corea per parlare con sviluppatori e publisher, ha approfittato del tempo libero per giocare a Crackdown 3 e ai raid online con i propri amici su Destiny 2, il tutto tramite il servizio di streaming Project xCloud.

Vediamo alcune delle sue dichiarazioni a riguardo:

C’è qualcosa di veramente magico nel portarsi con sè la propria esperienza Xbox. Mi connetto e sono lì, con il mio gamertag. Tutti i miei amici sono lì, così come anche tutti i miei messaggi. Posso connettermi ovunque e lanciare i miei giochi. Non devo creare un altro profilo, un nuovo personaggio e qualcos’altro di simile.

Provo la stessa sensazione di come se fossi seduto a casa davanti al mio PC. E’ come se venisse con me ovunque. Lo adoro.

Voi cosa ne pensate?

Commenti