Game Experience
LIVE

Mario + Rabbids Sparks of Hope potrebbe essere stato rinviato al 2023

un noto insider lancia l'allarme.

Nel corso della giornata di ieri è spuntato sul web un nuovo rumor a dir poco interessante ed imponente, riguardante tutta una serie di novità che potrebbero essere in arrivo nei prossimi mesi su Nintendo Switch. A condividere questa nuova tornata di dichiarazioni è stato Nate the Hate (uno degli insider più apprezzati in ambito Nintendo perché è stato capace di svelare nei mesi scorsi varie notizie in anticipo) che ha fornito anche degli aggiornamenti su Mario + Rabbids Sparks of Hope.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, Ubisoft ha annunciato nel corso della sua conferenza organizzata in occasione dell’E3 2021 il sequel diretto dell’apprezzato Mario + Rabbids Kingdom Battle, titolo approdato sul mercato nel corso del 2017 ovviamente in esclusiva su Nintendo Switch.

E proprio in questa occasione il colosso francese ha condiviso anche una finestra di lancio fissata nel corso del 2022, ma stando al noto insider di cui sopra il gioco potrebbe non farcela ad uscire effettivamente nel corso di quest’anno. Il buon Nate ha infatti affermato che stando alle informazioni in suo possesso Mario + Rabbids Sparks of Hope uscirà all’inizio del 2023, ma non è escluso che alla fine possa riuscire ad approdare sul mercato anche nella seconda metà del 2022, seppur in base alle cose che ha sentito è improbabile che accada.

In un video caricato di recente, il noto leaker Nate The Hate ha affermato che, in base a ciò che ha sentito, il team di sviluppo Ubisoft Milan ha bisogno di più tempo per perfezionare il gioco e assicurarsi che sia “il meglio che può essere“, e che in quanto tale, non verrà lanciato nel 2022 e uscirà invece ad un certo punto nella prima metà del 2023.

Vedremo se queste dichiarazioni dell’insider verranno confermate oppure meno da parte di Ubisoft nelle prossime settimane.

Fonte: Gamingbolt

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi