Game Experience
LIVE

Logan Paul ha speso per davvero 3,5 milioni di dollari in carte Pokémon false

La star del web ha confermato di essere stato truffato.

Nei giorni scorsi vi abbiamo riportato la notizia riguardante Logan Paul ed il suo probabile acquisto di carte di Pokémon false, acquistate nientemeno che per un prezzo di circa 3,5 milioni di dollari. Comunque per chi si fosse perso la notizia appena citata, alcuni fan hanno segnalato allo YouTuber che le carte in questione erano un po’ sospette, con il buon Logan che a questo punto ha deciso di recarsi direttamente presso un’azienda specializzata per certificarle, così da risolvere ogni dubbio in merito.

A questo punto quindi la star del web ha preso un’aereo per recarsi verso la società di cui sopra, confermando proprio in queste ore l’esisto del suo viaggio: le carte sono effettivamente false. Paul ha infatti pubblicato un nuovo video intitolato semplicemente “Ho perso $ 3.500.000 con carte Pokemon false“, cosa questa che sembra chiarire in modo chiaro e conciso l’esito del viaggio del noto influencer.

Facendo un passo indietro, riportiamo come nel dicembre del 2021 Logan Paul, noto appassionato collezionista di carte Pokémon (possiede persino un Charizard da $ 150.000) aveva annunciato con un video di aver acquistato una scatola “sigillata e autenticata” di bustine riguardanti la prima edizione. Tuttavia sin da subito alcuni suoi fan, esperti di carte dedicate ai mostriciattoli tascabili, avevano iniziato a mettere in dubbio la veridicità dell’acquisto di Paul.

Gli osservatori areavano infatti notato come la scatola acquistata da Paul non assomigliasse per nulla ai box della stessa serie viste altrove, con il venditore di questa scatola di carte che si era reso protagonista di alcune azioni piuttosto strane prima dell’acquisto da parte della star del web, con vendite di articoli a prezzi incredibilmente ribassati rispetto al mercato.

A questo punto Paul ha deciso di recarsi a Chicago per verificare il suo acquisto direttamente presso il Baseball Card Exchange (BBCE), così da risolvere ogni dubbio in merito. Il resto è storia, con l’azienda in questione che gli ha confermato di aver acquistato delle carte false.

Il buon Paul Logan ha reagito alla triste notizia affermando quanto segue:

“Sono una persona super positiva, fratello, e sarò sempre pronto a guardare il lato positivo. E ci sto provando, ma è molto difficile”

Ovviamente secondo una fetta di pubblico lo YouTuber avrebbe inscenato questa tragica situazione semplicemente per ottenere più visual, ma quantomeno alla stesura di questo articolo queste sono semplice maldicenze che noi vi riportiamo per dovere di cronaca.

Fonte: IGN.com

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi