Proprio pochissimi giorni fa, il portale videoludico Nintendo Life aveva pubblicato in rete un’intervista con Peter Molyneux riguardante i suoi progetti futuri, in particolare del suo nuovo gioco Legacy e del suo amore per la console Switch.

In questa nuova apparizione, tra l’altro una delle rarissime per via di un suo particolare auto-esilio dalla scena pubblica, il game designer ed ex-capo di Lionhead ha dichiarato di essere interessato a un probabile lancio del suo nuovo videogioco sulla console ibrida di Nintendo.

Ebbene, a distanza di pochi giorni, la mente dietro Fable e Black & White fra i tanti, ha voluto condividere pubblicamente le prime immagini e dettagli di questo suo nuovo progetto, chiamato Legacy e atteso probabilmente per le piattaforme PC e mobile come il precedente The Trail, mentre per quanto riguarda Switch la questione rimane ancora aperta.

Come potete vedere dalle immagini riportate più sotto nell’articolo e dalle sue stesse dichiarazioni, lo sviluppatore del team 22cans ha voluto tornare decisamente alle origini della sua carriera, in particolare riferendosi proprio al suo primo videogioco praticamente sconosciuto e chiamato The Entrepreneur.

In Legacy sarà possibile gestire il proprio business e costruire “quasi” qualsiasi tipo di cosa, mentre Molyneux afferma di essersi ispirato a suo padre, che riusciva a spendere ore nella sua officina costruendo ogni genere possibile di cose. Il titolo, infatti, metterà il giocatore nei panni di un inventore e riparatore che dovrà iniziare a costruire prodotti unici nel suo garage per poi venderli al pubblico.

Sarà necessario quindi creare e vendere numerose invenzioni al fine di far crescere i propri affari fino a diventare addirittura una megacorporation, un’evoluzione però che comporterà anche delle particolari responsabilità, come ulteriori pressioni economiche e costruzioni di diverse location produttive, assumendo ulteriore personale e forza lavoro.

Inoltre, all’interno di questo videogioco gestionale, com’era possibile aspettarsi dall’uomo in questione, sarà necessario bilanciare la crescita aziendale non solo con i costi che questa richiede, ma anche con i problemi di origine morale ed etica che ne derivano inevitabilmente.

Ricordiamo che non sono state ancora annunciate le piattaforme di lancio, anche se l’interesse verso Switch c’è, mentre probabilmente si parlerà di PC e dispositivi mobile, proprio come è stato per The Trail, tra l’altro, gioco tuttora aggiornato periodicamente.

Voi cosa ne pensate? Siete per caso interessati a questo titolo?

Commenti