Game Experience
LIVE

Hellblade 2, due nuove immagini mostrano il modello della protagonista

Ninja Theory rilascia due immagini spettacolari

Senua’s Saga: Hellblade 2 è tornato sulla bocca di tutte dopo che durante la giornata di ieri sono state rilasciate due nuove immagini. Senua’s Saga: Hellblade 2 è ancora in fase di sviluppo e, con i fan sono impazienti di conoscere una data di uscita, notizie come questa sono certamente ciò che serve per mantenere l’interesse di tutti.

Le splendide immagini arrivano per gentile concessione di un tweet dello sviluppatore della serie Ninja Theory. In esso, lo studio accredita il suo sviluppo dei materiali per la pelle e gli occhi usando i riferimenti dello studio. Hellblade: Senua’s Sacrifice è stato annunciato mettendo in luce la sua splendida grafica, e sembra che stia solo migliorando.

Il tweet consiste in due immagini affiancate. La prima è una versione “pulita” di Senua in una vista di 3/4 che guarda verso destra. Il suo volto è sfregiato in diversi punti, mostrando le molte cicatrici di battaglie che ha superato durante e dopo la prima storia di Hellblade. La seconda inquadratura mostra il suo volto coperto da una sostanza nera come cenere o vernice per il viso che è stata striata dal sudore, dalla pioggia o da qualcosa di simile. Entrambe le immagini sono stupefacenti per quanto sono realistiche:

Hellblade: Senua’s Sacrifice è uscito nel 2017 per PC e PlayStation 4 prima di essere portato su Xbox One nel 2018, Switch nel 2019 e infine Xbox Series X/S nel 2021. Descritto come un gioco “AAA indie”, è stato estremamente ben accolto dalla critica e dai giocatori grazie alla sua grafica, al sound design, alla storia avvincente e alla protagonista. La storia segue le vicende di Senua, una giovane donna alla ricerca di salvare l’anima del suo amante defunto dalla dea norrena Hela. In particolare, Senua soffre di psicosi, e Ninja Theory ha adottato un approccio unico per rappresentare la malattia.

Fonte: Gamerant

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi