XBOX

Halo Infinite: un ex sviluppatore di 343 parla di crunch, contenuti tagliati e qualità del gioco

Un ex sviluppatore dice la sua sul nuovo capitolo della serie.

Mentre i fan attendono con ansia di potersi gustare un nuovo video gamepaly dedicato ad Halo Infinite, titolo che ricordiamo essere in arrivo durante la fine dell’anno in corso sulle console della famiglia Xbox One, Xbox Series X e Series S e PC Windows 10, ecco che in rete emergono delle dichiarazioni da parte di un ex dipendente di 343 Industries.

Il nostro è quindi tornato ancora una volta sulla decisione da parte di Microsoft di rinviare il gioco a causa del malcontento da parte del pubblico, che ricordiamo essere esploso in seguito al primo filmato di gioco pubblicato lo scorso luglio, decisione questa necessaria per far sì che la versione finale del nuovo capitolo della serie con protagonista l’iconico Master Chief potesse soddisfare le aspettative dei fan.

Questo ex dipendente di 343, nello specifico un ex Skybox Artist, ha condiviso le seguenti affermazioni ad un sito cinese:

“Onestamente penso che il prodotto finito (si riferisce ad Halo Infinite, ndr) sarà ottimo: la trama è stata migliorata nettamente rispetto al passato ed il gameplay ora è molto più ricco, anche se lo sviluppo è durato davvero troppo. Insomma, non aspettatevi un capolavoro senza tempo.”

Il nostro ha svelato come in quel del team di sviluppo siano andati incontro a serie difficoltà a causa delle loro ambizioni davvero troppo alte, difatti non è stato affatto semplice dover realizzare sia un titolo semi open world che un motore grafico capace di supportare egregiamente, oppure quantomeno in moto ottimale, queste ambizioni dei ragazzi di 343 Industries.

Halo Infinite
Halo Infinite

Non tutto però è stato positivo per questo ex sviluppatore, difatti secondo lui il team di sviluppo avrebbe fatto uso di tanto crunch per rimettere in piedi come si deve Halo Infinite, nonostante alcuni tagli effettuati a determinate meccaniche di gioco. Secondo questo ex sviluppatore infatti i turni di lavoro si protraevano addirittura fino alle prime ore del mattino.

A questo punto è intervenuto nella discussione anche il celebre giornalista Jason Schreier che attraverso un tweet ha di fatto confermato la questione crunch, suggerendo come prossimamente pubblicherà un suo report dedicato.

Intanto avete letto le dichiarazioni del noto streamer Jack “CouRage” Dunlop che vogliono il nuovo gioco della serie essere un fallimento se non dovesse includere una modalità Battle Royale?