Game Experience
LIVE

Halo Infinite ed il messaggio “l’utente è stato bannato”. Ecco cosa significa

Scopriamo cosa si nasconde dietro questo messaggio nel multiplayer del gioco.

Microsoft e 343 Industries hanno deciso di rendere davvero speciale la giornata del 15 novembre 2021, celebrando il ventesimo anniversario dal rilascio di Halo: Combat Evolved (rilasciato sul mercato nell’ormai 15 novembre 2001), andando a pubblicare totalmente a sorpresa la beta del multiplayer di Halo Infinite.

Il comparto multigiocatore del nuovo capitolo con protagonista Master Chief sta convincendo milioni di giocatori sparsi per il mondo, agguantando record su record un po’ ovunque. Viste le tante attenzioni che sta riuscendo ad attirare la nuova esclusiva Xbox, in questo articolo segnaliamo uno dei messaggi che più sta causando confusione agli utenti del gioco.

Alcune volte infatti è possibile riscontrare il messaggio “L’utente è stato bannato” quando si prova ad accedere alla modalità Arena classificata multiplayer di Halo Infinite. Ma perché spunta fuori un messaggio del genere anche se non si è commessa alcuna infrazione eclatante?

In realtà è tutto molto più semplice di quanto ci si potrebbe attendere, con 343 Industries che ha deciso di inserire nella modalità di cui sopra del nuovo capitolo di Halo un sistema che impedisce agli utenti di abbandonare le partite multiplayer competitive.

Quindi sì, se non avete commesso particolari infrazioni, e vedete spuntare fuori il messaggio “L’utente è bannato” quando provate ad accedere ad una partita classificata in Halo Infinite è perché, molto probabilmente, vi siete resi protagonisti di alcune disconnessioni (sia volontarie che no) dai match online.

Qui di seguito inseriamo i minuti che sarete costretti ad attendere per le varie infrazioni commesse:

  • Prima infrazione: 5 minuti
  • Seconda infrazione: 15 minuti
  • Terza infrazione: 30 minuti
  • Quarta infrazione: 1 ora
  • Quinta infrazione: 3 ore
  • Sesta infrazione: 16 ore

Ovviamente 343 Industries ha deciso di inserire questo sistema di ban per evitare che i giocatori escano all’improvviso da una partita in arena classificata di Halo Infinite, lasciando in questo modo in netto svantaggio il proprio team in 3 contro 4 oppure in 2 contro 4 e via dicendo, con la vittoria che a quel punto diventa soltanto un lontano miraggio impossibile da raggiungere lasciando dietro di sé nient’altro che frustrazione.

Qui sotto trovate le altre azioni che possono comportare un divieto nel comparto multiplayer di Infinite:

Uscire frequentemente e ripetutamente Comportamento antisportivo, come inattività eccessiva, tradimento o suicidio Tentativo di manipolazione della classifica delle playlist Manipolazione del sistema di progressione Manipolazione della rete Violazione dei Termini di utilizzo di Halo, dell’Accordo di licenza, del Codice di condotta e degli standard della community Xbox.

Fonte: Playtrucos

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi