STADIA

Google Stadia è “viva, vegeta e in salute”, afferma Google

Nate Ahearn, responsabile marketing di Stadia.

Ormai è chiaro da un po’ di mesi a questa parte come Google abbia messo in atto una profonda ristrutturazione interna in quel di Google Stadia che ha visto addirittura compiere la decisione di chiudere tutte i team first party della nota piattaforma di gaming in cloud. In seguito a quell’annuncio improvviso hanno abbondato la compagnia anche Jade Raymond, nota per aver dato vita alla saga di Assassin’s Creed, John Justice, ex vice presidente ed Head of Product di Stadia, ed altri sei dirigenti.

Queste informazioni hanno ovviamente scatenato in rete non poche discussioni circa il reale stato di salute di Stadia, con Nate Ahearn, responsabile marketing di Google Stadia, che ha deciso di rompere il silenzio mettendo a tacere questi pensieri proventi da una fetta di pubblico sul web, affermando che la piattaforma di gaming in cloud del colosso americano è in perfetta salute:

“Onestamente posso dire a tutti i miscredenti di guardare come stiamo facendo seguire alle parole i fatti, rafforzando il programma Studio Makers e stringendo accordi con studi AAA quali Capcom, EA, Square Enix, Ubisoft e altri. Inoltre affermo con altresì forza che siamo sulla buona strada per il lancio di oltre 100 nuovi giochi su Stadia nel 2021 e continuiamo a rendere Stadia un ottimo posto per giocare su dispositivi che già possedete”

L’uomo spende infine anche alcune dichiarazioni riguardanti il programma Stadia Makers:

Il punto centrale del programma (ovviamente si riferisce a Stadia Makers, ndr) è supportare la loro aggiunta di Stadia come piattaforma di lancio per il loro gioco, non aggiungere alcuna pressione o rendere le cose più difficili per loro“.

Insomma, queste importanti dichiarazioni di Nate Ahearn suggeriscono con forza come Google non intenda in alcun modo smantellare l’interessante e futuristico progetto Stadia, tranquillizzando tutti gli utenti preoccupati dalle ultime informazioni finite in rete.