NINTENDO

Freud’s Bones: l’indie italiano annunciato anche per Nintendo Switch

L'avventura grafica italiana arriverà presto anche su Nintendo Switch!

Freud’s Bones è un videogioco atteso per le piattaforme PC da qualche tempo che è riuscito a concludere una campagna di raccolta fondi su Kickstarter con successo. E’ possibile anche scaricare una demo di gioco per questo progetto indipendente tutto italiano nato dalla mente di Fortuna “Axel Fox” Imperatore.

Ebbene, questa particolare avventura punta e clicca ambientata a Vienna negli anni venti è stata annunciata a sopresa anche per le console Nintendo Switch, ricordiamo dopo essere stata vincitrice della Red Bull Indie Forge del 2020. Il gioco che potete già inserire nella vostra Wishlist di Steam arriverà presto anche sulla console ibrida di Nintendo tramite l’eShop.

freud's-bones

Non è stata ancora annunciata una specifica data di lancio per questo interessante videogioco, ma dovrebbe essere disponibile all’acquisto nel corso del mese di luglio 2021, sia per le piattaforme PC Microsoft Windows che per le console Nintendo Switch.

Sembra che il videogioco verrà pubblicato sia in lingua italiana che in lingua inglese e metterà i giocatori nella situazione di gestire non solo i casi dei pazienti del grande esponente della psicanalisi e della prospettiva psicodinamica, ma anche le sue relazioni interpersonali e finanze.

Il gioco ha molto del genere investigativo, in quanto dovremo cercare di gestire i numerosi casi clinici che si ritrova il nostro psicanalista come anche gestire il nostro stesso stato emotivo, caratterizzato quindi da alti e bassi.

Sarà necessario ascoltare i pazienti e prendere appunti, in modo da riuscire a risolvere i loro problemi nel migliore dei modi. A tal fine, sarà possibile compilare le diverse cartelle cliniche per ogni paziente così da avere tutte le informazioni necessarie a portata di mano.

Infine, secondo la descrizione ufficiale del gioco, dovremo cercare di studiare le varie tecniche di psicanalisi per trovare quella giusta, ma sarà possibile anche rispondere a diverse lettere e bere whisky nei bar notturni. Cosa ne pensate? Siete interessati a questo particolare progetto italiano?