Game Experience
LIVE

Disney+ annuncia la produzione di ‘Nautilus’, basato su ‘20000 leghe sotto i mari’

Saranno 10 le puntate in live-action

Una rivisitazione della classica avventura subacquea di Jules Verne, 20.000 leghe sotto i mari, si sta dirigendo verso Disney+ in una nuova serie in 10 puntate in live-action.

Svelata lunedì, Nautilus, prodotta dai britannici Moonriver TV e Seven Stories, è stata impostata per dare al famoso romanzo del 19° secolo un nuovo punto di vista, raccontando la storia delle origini del Capitano Nemo e del suo leggendario sottomarino, il Nautilus. Un principe indiano derubato dei suoi diritti di nascita e della sua famiglia, un prigioniero della Compagnia delle Indie Orientali e un uomo deciso a vendicarsi contro le forze che gli hanno portato via tutto, Nemo salpa con il suo misero equipaggio a bordo dell’impressionante imbarcazione, combattendo i nemici e scoprendo magici mondi sottomarini.

00

Sviluppato e co-prodotto da Xavier Marchand di Moonriver TV e Anand Tucker di Seven Stories, Nautilus è scritto e prodotto da James Dormer (Beowulf: Return to the Shieldlands) e prodotto da Johanna Devereaux. L’inizio delle riprese è previsto per l’inizio del 2022.
Devereaux ha spiegato:

“La storia di Jules Verne è un classico amato in tutto il mondo. È un enorme privilegio portare di nuovo in vita il Nautilus e il suo equipaggio in un modo così audace ed emozionante, con un team diversificato di talenti creativi e personaggi sullo schermo. La serie sarà mozzafiato, piena d’azione e molto divertente”.

Svelato per la prima volta da Deveraux al Festival della TV di Edimburgo del 2021, Nautilus aggiunge un’altra potenziale killer-app alla crescente lista di Disney+, che l’anno scorso ha detto di puntare a 50 produzioni commissionate dal continente Europeo entro il 2024. Avendo annunciato 13 titoli da Regno Unito, Francia, Germania, Italia e Paesi Bassi all’inizio del 2021, insieme a una nuova serie non scritta con David Beckham, la piattaforma è già vicina a un terzo di questo obiettivo.

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi