Adesso è ufficiale: Blizzard ha confermato la presenza delle microtransazioni all’interno del suo ultimo GDR open-world “Diablo IV“.

Quest’ultima dichiarazione arriva in concomitanza con le parole dell’executive producer del gioco Allen Adham, che di recente ha dichiarato:

La nostra intenzione è quella di implementare il cross play di Diablo IV tra tutte le piattaforme che supporteranno il gioco. Al momento, stiamo discutendo i dettagli tecnici di questa operazione con le varie compagnie.”

Tornando alle transazioni, tuttavia – stando a quanto dichiarato da Blizzard Entertainment – esse non favoreggieranno l’avanzamente nel gioco, ma saranno pensate esclusivamente per l’acquisto di componenti estetiche in-game, escludendo di fatto la possibilità di “trasformare” Diablo IV in un “Pay-to-Win”.

Diablo IV è il quarto capitolo della celebre saga nata il 31 Dicembre 1996 su PlayStation, oggi considerata uno dei pilastri portanti del genere “Action RPG”. Il gioco è stato ufficialmente presentato lo scorso 1 Novembre 2019 alla BlizzCon e sarà disponibile per le console PlayStation 4, Xbox One e PC. Al momento però, non è stata ancora resa nota una data ufficiale d’uscita.

Cosa ne pensate delle microtransazioni? Per voi sono utili al fine del gioco oppure ne danneggiano solamente l’immagine? Fatecelo sapere nei commenti!

Di seguito vi riportiamo una breve descrizione dell’ultimo Diablo (Diablo III) uscito:

Il male è al culmine. Sono trascorsi vent’anni da quando i Primi Maligni sono stati sconfitti e banditi dal mondo di Sanctuarium. Ora devi tornare dove tutto ha avuto inizio, nella cittadina di Tristram, a indagare sulle voci di una stella caduta, poiché questo è il primo segno del risveglio del male e un presagio che la fine dei tempi è iniziata.

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le notizie riguardanti le console e i vostri giochi preferiti, GameXperience.it è qui per voi!

Acquista su Amazon.it

Commenti