Quelli di CD Projekt RED avevano già parlato dell’eventuale possibilità di inserire un comparto multiplayer all’interno di Cyberpunk 2077, ma solamente nel corso del periodo post-lancio.

Tuttavia, gli sviluppatori hanno fatto recentemente maggior chiarezza sulla questione, spiegando come l’eventualità sia ancora in bilico in quanto non si tratta di una loro proprità principale, anche perché il titolo è per sua propria natura programmato come single-player.

In occasione della Gamescom 2019, dunque, il senior concept artist Marthe Jonkers ha parlato con Eurogamer.net dichiarando che il piccolo team che si sta occupando di questo esperimento “non ha alcuna pressione addosso e non tenterà di forzare qualcosa nel caso non dovesse risultare naturale“.

Per gli sviluppatori polacchi insomma, non si tratta di inserire giusto qualche piccola meccanica multiplayer e basta, ma di proporre qualcosa di alta qualità, ben integrato e che regga con il gameplay immersivo del videogioco; in caso contrario non ci sarebbe nessun problema a chiudere l’esperimento da parte del team: “è possibile che se non funziona, non funziona“.

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni?

Ricordiamo che Cyberpunk 2077 sarà disponibile all’acquisto a partire dal 16 aprile 2020 per le piattaforme PC Microsoft Windows, PlayStation 4 e Xbox One, con supporto alle console di metà generazione PlayStation 4 Pro e Xbox One X.

Commenti