Image default
ARTICOLI

Bubble Bobble 4 Friends | Recensione

Le avventure dei due draghetti Bub e Bob furono un classico dell’era 8 bit, sino al punto di produrre molteplici derivati (come Rainbow Island e l’assuefacente rompicapo Puzzle Bobble) e diventare una delle serie iconiche di quel periodo. Bubble Bobble 4 Friends si pone come seguito ideale, ma ponendo maggiore enfasi sul multigiocatore.
La struttura dei livelli rimane sempre quella monoschermata, con scenari fissi, non da esplorare, ma in cui articolare una giocabilità platform all’interno della stessa stanza. Una formula che potrà sembrare anomala o limitativa, per chi è abituato al platform in stile Mario e Sonic, con i livelli a scorrimento, ma che invece fu distintivo di un modo alternativo di intendere il genere, producendo anche diversi emuli.

Bubble Bobble 4 Friends
I personaggi di Bubble Bobble 4 Friends infatti devono sconfiggere i nemici su schermo intrappolandoli all’interno delle bolle che possono sputare, le quali li renderanno innocui e pronti per essere eliminati non appena si salterà contro di loro. Rispetto ai Bubble Bobble dell’era 8bit sono state aggiunte anche delle abilità speciali, le quali rinvigoriscono le meccaniche e aggiungono nuove azioni con cui offrire più possibilità di gioco, oltre che delle novità.
Ciò che rende la sfida più consistente di quanto non si possa pensare però è proprio il level design, costruito in modo che avanzando in ogni stanza questo compito diventi via via più arduo.
Considerando 50 aree (con relativi boss a sorvegliere ciascuna decina), il limite della struttura monostanza diventa quindi meno problematico di quanto non possa sembrare a primo impatto.
Ciascun quadrante in cui avventurarsi diventa una specie di misto tra platform e puzzle, dove non conta soltanto saltare, ma anche sconfiggere i nemici in modo da attivare combo di bolle.
Quest’ultimo punto in particolare risulta piuttosto arduo nelle fasi avanzate e può offrire una buona sfida ai giocatori desiderosi di aumentare la longevità oltre il semplice completamento.

Bubble Bobble 4 Friends
Nel complesso Bubble Bobble 4 Friends Baron is Back è una specie di edizione estesa, che rimedia abbastanza alla breve durata del gioco originale. Complessivamente ora sono presenti 50 livelli normali, 50 a difficoltà Hard e altri 100 che consistono nella nuova Arcade, strutturata come gara in cui raggiungere il traguardo avendo a disposizione solo 10 vite. Come chicca per gli amanti del retrogaming è presente anche il primo Bubble Bobble (anche se dato il prezzo, sarebbe stato opportuno inserire tutta la trilogia originale). Per chi ha la versione Switch, i nuovi contenuti sono stati aggiunti come aggiornamento gratuito, mentre per tutti gli altri questa edizione estesa rappresenta già in partenza un pacchetto completo.
Dovendo però citare delle mancanze in Bubble Bobble 4 Friends, la prima è sicuramente l’esigua cura profusa nella veste grafica. I modelli dei personaggi e i livelli (pur muovendosi su di un’asse bidimensionale) sono creati con modelli tridimensionali per contenere i costi e con un risultato che per quanto gradevole, si assesta sul minimo sindacale. Data la semplicità, in termini di grafica, dei livelli, sarebbe stato opportuno valorizzare al massimo questo progetto modellandolo con una grafica in pixel art, la quale sarebbe stata perfetta per creare continuità con la serie e risultare più suggestivo. Altra nota dolente è la mancanza di cooperativa online. Dato che questo quarto episodio punto molto sul multigiocatore, era scontata l’idea di dare ai giocatori uno strumento per supportare in modo completo questa opzione.
Giocato in cooperativa locale, sul divano, con amici, Bubble Bobble 4 Friends raggiunge quasi la soglia del party game da salotto, tuttavia l’assenza dell’online pesa molto e tale mancanza diventa doppiamente grave dato che non stiamo parlando un’esperienza online complessa, che avrebbe richiesto server costosi, ma che poteva essere implementata con poco sforzo, data la tipologia di gioco. Ultima nota negativa è il prezzo; 40 euro per un titolo che si pone con valori produttivi in linea con un gioco indie dal costo medio di 20 euro.

Versione disponibili: PS4, Nintendo Switch

Versione testata: PS4

Related posts

Caricamento...