Game Experience
LIVE

Battlefield 2042 avrebbe dovuto includere terremoti, tsunami ed eruzioni vulcaniche

Lo ha rivelato Tom Henderson.

Il celebre ed apprezzato insider Tom Henderson è tornato alla carica, pubblicando un nuovo tweet nel corso di questa giornata ed andando a rivelare alcune nuove ed interessanti informazioni riguardanti Battlefield 2042, ed in particolar modo il suo sviluppo.

Stando infatti alle sue informazioni condivise su Twitter, DICE ad un certo punto dello sviluppo si è visto letteralmente costretto ad eliminare tutta una serie di effetti meteorologici estesi per concentrarsi esclusivamente sul tornado, l’unico di questi ad aver poi trovato effettivamente posto nella versione finale del gioco approdata sul mercato di tutto il mondo.

Il buon Tom Henderson ha specificato che Battlefield 2042 avrebbe dovuto includere all’inizio tutta una serie di effetti atmosferici estesi, come “terremoti, tornado di fuoco, tsunami ed eruzioni vulcaniche“, con questi che erano inoltre una parte fondamentale di una presentazione interna del gioco avvenuta nel corso dell’estate 2020, circa un anno prima del reveal ufficiale del gioco.

Ovviamente questi tagli sono dovuti allo sviluppo travagliato che ha vissuto il nuovo capitolo della serie, con lo scorso mese di novembre che ha visto persino l’addio di Fawzi Mesmar, capo del design di DICE che si occupava dei franchise di Battlefield e Star Wars: Battlefront.

La sua partenza è stata annunciata attraverso un’e-mail inviata direttamente allo staff a novembre, dove Mesmar andava a rivelare che aveva intenzione di andarsene già da un po’ di tempo, aspettando soltanto il rilascio del gioco ufficiale prima di consumare effettivamente il suo addio.

L’ex direttore dello studio King era stato capo del design di DICE dal 2019. Il suo ruolo lo ha visto guidare il team di design di oltre 80 direttori creativi, game designer e altro ancora, su progetti come Battlefield 2042, Star Wars Battlefront II e Battlefield V.

Fonte: VGC

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi