XBOX

xCloud: Microsoft ha intenzione di integrarlo anche sulle TV non smart

Microsoft ha intenzione di espandere ulteriormente il proprio servizio di cloud gaming compreso in Xbox Game Pass.

In una recente intervista di Microsoft, diversi rappresentanti del colosso di Redmond hanno confermato il proprio impegno di portare xCloud direttamente anche su Smart TV, ma non sembra essere tutto, infatti, si stanno valutando anche altre opzioni relative a televisori non smart, come anche monitor un po’ datati per accedere al servizio di streaming di Microsoft.

Ovviamente è ormai chiaro l’intento di Microsoft di puntare continuamente su servizi come Xbox Game Pass, e xCloud permette loro di raggiungere veramente tantissimi dispositivi, e la loro strategia potrebbe prendere ancora più forma, con i data center del servizio di cloud gaming che verranno sostituiti con l’hardware di Xbox Series X nel prossimo futuro.

Xbox

Nel momento in cui anche le versioni PC e iOS usciranno dalla beta, sarà l’occasione perfetta per Microsoft di cercare di far approdare xCloud anche su tutta una serie di dispositivi come appunto smart TV o semplici TV/monitor. Al momento non ci sono date di uscita o dettagli specifici, ma Microsoft ha affermato di essere già a lavoro con diversi produttori per raggiungere questo obiettivo. Inoltre c’è anche l’obiettivo di creare un dispositivo apposito come il Fire Stick di Amazon, per permettere alle semplici TV che non supportano tutte le funzionalità odierne di poter far avviare xCloud.

“Certe aziende hanno eretto barriere attorno ai giocatori, rinchiudendoli all’interno di un hardware specifico”, ha affermato Microsoft. Una frase che sicuramente sottolinea ancor di più le intenzioni e i prossimi passi della strategia del colosso di Redmond per il futuro della propria piattaforma di gioco.

Project xCloud

Vedremo in ogni caso come si evolverà la cosa e quale sarà il risultato finale, ma sicuramente questo nuovo approccio da parte di Microsoft per l’industria dei videogiochi è qualcosa che avvantaggia i giocatori e la loro esperienza di gioco, che sono aspetti centrali e fondamentali per poter giocare su un’ampia varietà di dispositivi, senza particolari limitazioni.