Game Experience
LIVE

Xbox, Phil Spencer spiega perché Microsoft è ‘molto cauta’ su film e serie sui videogiochi

Il boss di Xbox ha voluto spiegare quella che è la politica di Microsoft su film e serie TV basate sui videogiochi.

Xbox ha una vasta libreria di personaggi e franchise popolari nei suoi videogiochi, ma gli adattamenti cinematografici e televisivi delle sue IP sono stati pochi e rari nel corso degli anni. Il boss di Xbox Phil Spencer ha ora svelato il vero motivo. Parlando a TheGrill 2021 con il capo di Take-Two Strauss Zelnick, Spencer ha detto che, come per molte cose, si tratta di economia. In poche parole, l’opportunità di business per l’intrattenimento interattivo come i giochi supera di gran lunga i potenziali soldi che Microsoft potrebbe guadagnare da un film o uno show televisivo basato su uno dei suoi franchise o personaggi. C’è un certo valore negli sforzi “transmediali” come lo show televisivo di Halo, il film di Minecraft e il film di Gears of War, ma si tratta più di marketing e pubblicità piuttosto che di essere un motore di profitto per conto proprio.

halo-serie-tv-paramount-+ xbox

“Penso che il valore aziendale, il valore di mercato nella proprietà intellettuale dei giochi di alto livello di oggi sia molto alto. Per noi, ogni volta che guardiamo a fare qualcosa nello spazio lineare, siamo molto, molto cauti”, ha detto Spencer.

Microsoft non vuole rischiare che un film o un programma televisivo influisca negativamente sulla percezione di un determinato franchise. Per i programmi TV e i film basati sui franchise di Xbox, “l’economia di solito non corrisponde al business del settore dei videogiochi”, ha affermato Spencer. “Quindi li consideriamo quasi più come esposizione e opportunità di marketing”, ha aggiunto Spencer.

Il grande potere dei giochi, ha detto Spencer, è che sono interattivi: i giocatori decidono come vogliono guidare e modellare l’esperienza. L’intrattenimento passivo come il cinema e la TV non offre questo, e quindi il potenziale di entrate e di coinvolgimento è inferiore, ha spiegato Spencer. Quando Microsoft fa fare una produzione lineare, come è attualmente facendo con lo spettacolo televisivo di Halo o il film di Gears of War, l’esecuzione creativa deve essere di alto livello o potrebbe portare alla caduta di un franchising.

Inoltre, durante l’evento, Zelnick ha affermato che Take-Two la pensa allo stesso modo, il che spiega perché la società ha rifiutato tutte le offerte per realizzare film GTA nel corso degli anni. La società sta ora adattando il suo film Borderlands per il grande schermo, quindi Take-Two chiaramente non è totalmente contraria all’idea. Come Spencer, Zelnick ha affermato di credere nel potere dell’intrattenimento interattivo e non pensa che gli elementi interattivi appartengano alla programmazione lineare. “Non appena dai alle persone un’opportunità di ‘scegliere la propria avventura’ in un film, sai cosa fa? Rovina il film perché hai distrutto quella sospensione dell’incredulità”, ha detto Zelnick.

Borderlands-film

In altre notizie sugli adattamenti sui videogiochi, Nintendo ha appena annunciato il cast del film di Mario, con Chris Pratt che darà la sua voce a Mario, Anya Taylor-Joy alla Principessa Peach e Jack Black a Bowser.

Fonte: Gamespot

Articoli correlati

Daniele Franco

Daniele Franco

Videogiocatore incallito, fin da piccolo, appassionato di qualsiasi genere, ma in particolare GDR ed Action Adventure. Gioco principalmente sulla piattaforma verde, ma amo e rispetto tutte le piattaforme e tutti i giocatori, le tifoserie non fanno per me, giocate e divertitevi, quello è l'importante.

Condividi