Phil Spencer, capo della divisione Xbox, è intervenuto in una recente intervista sulla situazione della qualità del servizio Xbox Live e di come questa migliorerà in futuro grazie ad alcune modifiche.

Secondo Spencer, la piattaforma in questione sarebbe aperta alle persone di tutto il mondo, ma l’inserimento di determinati paletti risulta comunque come misura necessaria per combattere i comportamenti scorretti e tossici da parte di vari utenti.

Viene così spiegato, nel corso della chiacchierata con il portale Kotaku, che verranno introdotte all’interno del servizio delle nuove regole e dei nuoi sistemi che modereranno i contenuti verbali e non portati dagli utenti.

Il dirigente Microsoft dichiara infatti che “Xbox Live non può essere una piattaforma in cui è possibile dire qualsiasi cosa senza alcun filtro” e che “il nostro team sta lavorando al momento per migliorare l’ambiente della piattaforma e liberarlo dai tanti comportamenti tossici da parte di alcuni giocatori“.

In particolare, sono in arrivo prima di tutto il resto alcune novità per i Club, con cui i moderatori avranno gli strumenti per regolamentare in maniera più efficiente i gruppi.

Commenti