Game Experience
LIVE

Un influencer virtuale ha generato oltre un milione di dollari in un anno

Si chiama Rozy ed è un successo straordinario!

Chiunque bazzichi almeno un po’ sul web non può che essere a conoscenza dell’esplosione a dir poco verticale ed imponente degli influencer, vere e proprie star del web che hanno ormai raggiunto un tale livello di successo equiparabile a quello delle star più tradizionali appartenenti al mondo cinematografico, sportivo e via dicendo.

Vista l’esplosione di questo fenomeno, in quel della Corea la compagnia Sidus Studio X ha deciso di realizzare un’influencer virtuale creata e gestita direttamente da un’intelligenza artificiale. Questo particolare ed affascinante progetto è riscito ad agguantare in poco tempo un grande successo, ottenendo oltre cento sponsorizzazioni e raggiungendo in questo modo tutti gli obiettivi economici che la compagnia coreana si era prefissata per il primo anno di vita.

Entrando nello specifico della questione, questa particolare influencer dall’aspetto di una ventiduenne si chiama Rozy ed opera in quel di Instagram, pubblicando delle foto che francamente sembrano assolutamente reali. Fatta questa doverosa premessa, segnaliamo come Rozy sia effettivamente operativa dal mese di dicembre 2020, con Sidus Bake Seung Yeop, CEO di Sidus Studio X, che ha rivelato come questa influencer virtuale sia riscita a generare in meno di un anno la cifra imponente di un milione di dollari.

Yeop ha inoltre affermato quanto segue:

Oggigiorno le celebrità spesso si ritirano a causa di scandali, della scuola, della violenza o di controversie legate al bullismo. Gli esseri umani virtuali, invece, hanno zero scandali di cui preoccuparsi.

E proprio queste dichiarazioni portano con sé tutta una serie di pensieri e riflessioni piuttosto interessanti in ambito filosofico: un influencer virtuale non invecchia, è sempre giovane e bella ed inoltre non patisce in alcun modo dei malesseri tipici di un essere un umano. Quindi sì, non cambia umore oppure idea all’improvviso, non subisce le pressioni delle crtiche altrui oppure addirittura delle offese di chi le segue, insomma si tratta in pratica di animali da palcoscenico perfetti, vere e proprie macchine dell’intrattenimento moderno del web.

Fonte: Dexerto

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi