Game Experience
LIVE

Twitter, Elon Musk vuole comprarlo per garantire la libertà di parola

Offerta da 43 miliardi di dollari

Il CEO di Tesla Elon Musk si sta offrendo di comprare Twitter, dicendo che la piattaforma di social media che ha criticato per non essere all’altezza dei principi di libertà di parola deve essere trasformata “in qualità di società privata”. Twitter Inc. ha dichiarato che Musk, attualmente il più grande azionista individuale della società, ha proposto di acquistare le rimanenti azioni di Twitter che non possiede già a 54,20 dollari per azione, un’offerta che vale più di 43 miliardi di dollari.

Musk ha definito questo prezzo la sua migliore e ultima offerta, anche se non ha fornito dettagli sul finanziamento. L’offerta non è vincolante e soggetta al finanziamento e ad altre condizioni. Ecco la dichiarazione dell’imprenditore:

“Ho investito in Twitter perché credo nel suo potenziale, ovvero quello di essere la piattaforma perfetta per la libertà di parola in tutto il mondo, e credo che la libertà di parola sia un imperativo sociale per una democrazia funzionante. Tuttavia, da quando ho fatto il mio investimento, mi rendo conto che la società non potrà né prosperare né servire questo imperativo sociale nella sua forma attuale. Twitter ha bisogno di essere trasformato in qualità di società privata”.

Twitter

Le azioni di Twitter e la motivazione di Elon Musk

Le azioni di Twitter sono salite a 47,83 dollari, in crescita del 4,3% ma ben al di sotto del prezzo dell’offerta di Musk, un segno che alcuni investitori possono dubitare che l’affare andrà in porto. Il titolo è ancora giù dal suo massimo di 52 settimane di circa 73 dollari. Twitter ha dichiarato di aver ricevuto l’offerta di Musk e deciderà se è nel migliore interesse degli azionisti accettare o continuare ad operare come una società quotata in borsa.

Il miliardario è stato un critico vocale di Twitter nelle ultime settimane, soprattutto per la sua convinzione che non rispetta i principi di libertà di parola. La piattaforma di social media ha fatto arrabbiare i seguaci di Donald Trump e altre figure politiche che hanno avuto i loro account sospesi per aver violato i suoi standard di contenuto sulla violenza, l’odio o la disinformazione dannosa. Musk si è descritto come un “assolutista della libertà di parola”.

Dopo che Musk ha annunciato la sua partecipazione, Twitter gli ha rapidamente offerto un posto nel suo consiglio di amministrazione a condizione che non possedesse più del 14,9% delle azioni in circolazione della società, secondo un deposito. Ma la società ha detto cinque giorni dopo che aveva rifiutato.

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi