NOTIZIE

Twitch: l’adpocalypse sembra essere ormai imminente, nonostante il ban di Amouranth

Sempre più investitori stanno lasciando la piattaforma.

In queste settimane Twitch sta attraversando un periodo a dir poco complicato e decisamente surreale, con i dirigenti della nota piattaforma di streaming di Amazon che si sono visti costretti a prendere alcune decisioni che si sono però rivelate essere piuttosto discusse e controverse, generando sul web non poco chiacchiericcio e più in generale polemica in quel del vasto ed un po’ folle mondo dell’internet.

La novità più importante di questi giorni non può che essere ovviamente il ban inflitto ad alcune delle streamer più note, come Amouranth ed Indiefoxx, questo a causa di alcuni contenuti che hanno deciso di realizzare su Twitch davvero troppo sessualizzati e spinti, costringendo la piattaforma a prendere dei provvedimenti trancianti e decisi nonostante la creazione piuttosto recente della categoria Hot Tub, volta a cercare di risolvere il fenomeno ormai dilagante delle ragazze di bell’aspetto che in nelle live cavalcano in costume da bagno banane gonfiabili giganti.

Gli utenti ed alcuni influencer temono però che nonostante questo provvedimento non può più essere fermata la cosiddetta adpocalypse di Twitch, un po’ come avvenne negli anni scorsi su YouTube, situazione questa poi mai realmente risolta. Difatti secondo non pochi utenti della piattaforma di Amazon questi provvedimenti sono ormai inutili perché tardivi dato l’aver accettato le live streaming dalle vasche idromassaggio, abbracciando volente o nolente il fenomeno dilagante dell’Hot Tub meta.

La streamer ShannonZKiller spiega infatti come queste live e quelle ASMR stiano facendo del male a Twitch e a tutti i suoi utenti, con gli investitori che giustamente potrebbero provare ben più del fastidio nel vedere la pubblicità del proprio prodotto, sia essa una bottiglia di Coca-Cola oppure il nuovo gioco di Sony, Nintendo o Microsoft, spuntare fuori in una live dove una bella ragazza lecca microfoni oppure se li appoggia con malizia nei pressi dell’ano.

Questo ovviamente porterà secondo ShannonZKiller ad un ritiro in massa degli investitori e quindi delle pubblicità su Twitch, proprio come avvenne qualche anno fa su YouTube. Dello stesso avviso è anche lo streamer Ali ‘SypherPK’ Hassan che rivela come questo esodo di massa sia già in atto. Ma questo cosa dovrebbe comportare nel caso per gli utenti? Che sempre più streamer decideranno di recarsi altrove visto che vedranno diminuire sempre di più i loro guadagni, giorno dopo giorno, lasciando sostanzialmente che Twitch veda un netto calo nell’offerta di contenuti.

Eccovi le dichiarazioni di SypherPK:

Onestamente non è un buon segno che attualmente ci siano delle compagnie esitanti sul lato Twitch della faccenda. Pensiamo che stia arrivando l’adpocalypse 2.0, ma su Twitch.