XBOX

Tunic: disponibile su Steam una demo gratuita a tempo

E' ora disponibile una demo gratuita limitata su Steam di Tunic, il gioco indie previsto per l'uscita nel corso di quest'anno, per Xbox One e PC.

Uno dei giochi indie più attesi attualmente in sviluppo è Tunic di Andrew ShouldiceFinji, il publisher di Tunic, ha scelto di condividere nuovamente una demo del gioco, come parte dell’evento digitale in corso, LudoNarraCon.

La demo di Tunic sarà disponibile su Steam solo per la durata del festival LudoNarraCon, che va dal 23 al 26 aprile, ed è possibile scaricarla al seguente link. Il nome dell’evento fa riferimento al termine “ludonarrativa”, che cattura la relazione tra narrazione e gameplay. E Tunic, che presenta una forma di storytelling molto intuitiva, molto simile all’originale Zelda se vogliamo, sembra adattarsi abbastanza bene all’evento.

Come notato, tuttavia, questa non è la prima volta che questa demo di Tunic verrà resa disponibile. Coloro che potrebbero essersi imbattuti nella demo di metà 2020, o durante uno dei festival di giochi di Steam da allora, dovrebbero prendere atto che si tratta della stessa demo, non è stata ampliata. È probabile, tuttavia, che molte persone possano averla persa perché è sempre stata disponibile solo durante brevi finestre di tempo, in questo caso, è il momento di dare un’occhiata a questo interessante indie, poiché non si hanno attualmente ulteriori informazioni su eventuali finestre di disponibilità della demo, oltre che sullo stato attuale dello sviluppo del gioco.

Tunic

Tunic è attualmente previsto per essere rilasciato nel corso del 2021, seppur non abbia ancora una data o una finestra di rilascio, e sarà disponibile per Xbox One come esclusiva al lancio su console, e ovviamente per PC. Di recente il profilo Twitter del gioco è tornato attivo, con una nuova GIF teaser di una scena inedita del gioco, speriamo dunque di ricevere ulteriori dettagli di questo nuovo indie a breve, nel frattempo vi chiediamo cosa ne pensate di questa demo del gioco, la scaricherete? L’avevate già provata in passato? Fateci sapere la vostra nella sezione dedicata ai commenti.