NOTIZIE

The Medium: come risolvere l’enigma della sala conferenza ed aprire la porta segreta nella casa rossa

Vediamo come risolvere due segreti del gioco!

The Medium è senza alcun dubbio uno dei giochi del momento, nuovo titolo horror di Bloober Team disponibile in esclusiva su Xbox Series X|S e PC Windows 10

Il gioco propone anche degli enigmi, utili a smorzare un po’ la tensione costante che permea l’avventura della medium Marianne. In questo articolo andiamo quindi a scoprire come risolvere l’enigma della sala conferenze, necessario per trovare Richard ed accedere al Soggiorno, ed aprire la porta segreta nella casa rossa.

Enigma Sala Conferenze di The Medium

Partiamo dall’enigma della Sala Conferenze che chiede di salvare due anime, così da ottenere le tronchesi.

Trovate le loro maschere ed i loro nomi, con quella sulla destra che appartiene ad una donna e quella a sinistra ad un uomo.

Per salvare la donna basta seguire la traccia spiritica lì vicino sulla vostra destra. Completate i puzzle e le sezioni stealth, entrambi molto semplici, ed il gioco è fatto.

Ora passiamo alla parte ben più complicata e difficile: salvare l’anima dell’uomo!

Specifichiamo sin da subito che questo enigma si svolge in due stanze differenti, con la prima accessibile attraverso lo specchio che si sblocca appena scovata la maschera dell’uomo nel mondo degli spiriti.

Attraversate lo specchio con Marianne per trovarvi in una sala conferenze abbandonata. A questo punto andate a sinistra nella stanza e prendete il telefono vicino alla porta aperta, per poi esplorare la stanza che si trova dall’altra parte del corridoio.

Con il telefono attraversate il corridoio ed attraversate l’unica porta che vedete aperta e che conduce ad una minuscola sala meeting. Qui troverete un foglio delle presenze lasciato sopra al tavolo della stanza.

Ora date un’occhiata alle sedie ma non toccatele e dirigetevi verso il fondo della sala per interagire con il posacenere. Grazie a questo oggetto Marianne scopre il nome di un certo Boris.

Ora potete tornare al foglio delle presenze così da capire che Boris era solito sedere al posto numero 9. Questa è quella in basso nell’angolo a sinistra della stanza. Dovete ispezionare la suddetta sedia per poi recarvi dalla parte opposta, così da scoprire la sedia numero 4.

Ritornate ancora una volta al foglio coi nomi e con i vari posti assegnati, così che Marianne possa finalmente capire il nome dell’anima che deve salvare. A questo punto ci siamo quasi: tornate indietro a parlare con questa anima, stando attenti alle Fauci che vogliono rendervi la vita difficile.

Per evitarle i nostri consigli sono i soliti: trattenete il fiato e siate molto, molto cauti, spostandovi abbassati nei vari luoghi.

Usate lo specchio e tornate dall’anima per concludere l’enigma. Complimenti, avete finito ed ora potete ottenere le tronchesi.

Enigma della porta segreta

Ora passiamo alla porta segreta nel seminterrato della Casa Rossa di The Medium. 

Risolvete il puzzle della casa delle bambole e della farfalla al primo piano, utilizzando lo specchio, così che questo scompaia e voi possiate accedere al seminterrato. Qui vi imbatterete in una fenditura sul muro della stanza principale. Bene, entrateci così da trovare la porta che è possibile aprire con un codice.

Per trovare il codice tornate indietro nella stanza principale del seminterrato, attraversate la porta di fronte a voi, precisamente sul lato opposto del muro con la crepa. Qui troverete un armadietto verde ed un baule. Sopra di quest’ultimo c’è una ricevuta: prendetela.

Ora utilizzate le tronchesi per aprire l’armadietto verde così da entrare in possesso di una scatola vuota per un orologio da tasca, regalato a Thomas dalla moglie per suggellare come si deve il loro decimo anniversario di matrimonio. La ricevuta riguarda nientemeno che questo orologio, con data 1976. Ora è semplice, sottraete 10 da 1976 per ottenere 1966: ecco il codice per aprire la porta segreta. Tornate indietro nel muro con la crepa ed aprite la porta inserendo il codice appena ottenuto!

Al seguente link trovate invece la video analisi di Digital Foundry dedicata al comparto tecnico del titolo su Xbox Series X e Series S!

The Medium

The Medium – NON HAI VISTO NEMMENO LA METÀ

Scopri un mistero avvolto nel buio che solo una medium può svelare. Esplora contemporaneamente il mondo reale e quello degli spiriti. Usa le tue abilità psichiche per risolvere rompicapi che attraversano entrambi i mondi, porta alla luce angoscianti segreti e sopravvivi agli incontri con la Fauce, un mostro concepito da un’inenarrabile tragedia.

The Medium è un videogioco horror psicologico in terza persona il cui gameplay brevettato ruota attorno a una realtà dualistica e si sviluppa sulle note della colonna sonora originale risultato della collaborazione tra Arkadiusz Reikowski e Akira Yamaoka.

VESTI I PANNI DI UNA MEDIUM
Sfrutta abilità psichiche impareggiabili, riservate a poche persone che hanno un dono. Viaggia attraverso le realtà oppure esplorale entrambe al contempo. Avvaliti dell’esperienza Extracorporea per indagare in quei luoghi in cui il tuo io reale non può arrivare. Crea scudi di energia e scatena potenti scariche mistiche per sopravvivere al mondo degli spiriti e ai suoi pericoli ultraterreni.

SCOPRI COSA SI NASCONDE
Avventurati nelle profondità di una storia adulta e dalla morale ambigua dove nulla è come sembra e tutto ha una seconda faccia. In quanto medium, potrai vedere, sentire e percepire più di chiunque altro e la tua comprensione degli avvenimenti del Niwa Resort cambierà a ogni nuova prospettiva che assimilerai.

GIOCA IN DUE MONDI CONTEMPORANEAMENTE
L’inedito gameplay, ufficialmente brevettato, ti permette di giocare a cavallo di due mondi che vengono visualizzati nello stesso tempo. Esplora contemporaneamente il mondo fisico e quello degli spiriti e trai vantaggio dalle interazioni tra gli stessi per risolvere puzzle a realtà dualistica, sbloccare nuovi percorsi e risvegliare ricordi di eventi passati in The Medium.

IMMERGITI IN UNA LUGUBRE REALTÀ ISPIRATA A BEKSIŃSKI
Il mondo degli spiriti di The Medium è un oscuro riflesso sullo specchio della nostra realtà, un luogo inquietante e malevolo in cui le nostre azioni impunite, i nostri bisogni perversi e i nostri segreti più abietti possono assumere forma concreta. Questo mondo è stato concepito e realizzato traendo ispirazione dai dipinti di Zdzisław Beksiński, surrealista distopico originario della Polonia e riconosciuto a livello internazionale per il suo stile inconfondibile e magistralmente sinistro.

MUSICHE DI YAMAOKA & REIKOWSKI
Immergiti a fondo nell’inquietante e conturbante atmosfera del gioco grazie all’originale colonna sonora “dualistica” nata dalla collaborazione tra Akira Yamaoka e Arkadiusz Reikowski. Yamaoka-san è un compositore giapponese di fama leggendaria, noto soprattutto per il suo contributo alla serie di Silent Hill; Reikowski è stato nominato agli Hollywood Music in Media Awards e ha lavorato a videogiochi horror elogiati dalla critica come Blair Witch, Layers of Fear e Observer. Le musiche e le tracce di The Medium sono il frutto dell’unione del loro talento e della loro creatività.

Iscrivetevi alla community Facebook quì shorturl.at/rEMO3

Iscrivetevi alla community Telegram https://t.me/Xbox_Italia_Community

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le notizie riguardanti le console e i vostri giochi preferiti, Game-experience.it è qui per voi!