PLAYSTATION

The Last of Us: Parte 3 – La trama è già in bozza, ma lo sviluppo deve ancora cominciare

Ne parla Neil Druckmann nel corso d'un podcast

Con The Last of Us: Parte 2 da poco divenuto il videogioco più premiato della storia, i molti fan della celeberrima saga di Naughty Dog esclusiva delle console PlayStation si stanno già domandando quando si comincerà a parlare d’un futuro sequel del gioco, che porti avanti la storia dei molti personaggi ancora in gioco e getti luce su tutto ciò che ancora deve essere svelato.

The-Last-of-Us-Remake

Ebbene, a quanto pare la bozza della trama di The Last of Us: Parte 3 sarebbe già bell’e pronta, ma al momento Naughty Dog non è impegnata a lavorarci sopra. Neil Druckmann, creative director del titolo, ha commentato dicendo che spera il gioco possa “un giorno vedere la luce del sole”. Tutto ciò è venuto fuori nel corso del podcast Script Apart, dove si è parlato del lavoro di scrittura svolo con The Last of Us: Parte 2. In tale occasione Druckmann ha accennato brevemente alla possibilità di un sequel:

“Non so quanto io voglia rivelarvi… Io e la co-writer Halley Gross abbiamo scritto la bozza di una storia, che non stiamo sviluppando – ma speriamo possa un giorno vedere la luce del sole – che esplora con attenzione quanto accaduto dopo l’ultimo titolo. Vedremo”. Ha continuato dicendo come ci siano state diverse discussioni interne riguardo una possibile Parte 3, e ha voluto sottolineare quanto lavoro sia necessario per fare di un gioco del genere una realtà: “Questi giochi richiedono cosi tanto per essere creati. Parte 2 l’ho pensata continuamente per sette anni, tra quando l’ultimo gioco è uscito e quando questo uscirà […] Vuoi essere certo di essere rapito dall’idea che hai in mente, e ciò può essere difficile”.

“Abbiamo ora due giochi che trovo comunichino qualcosa di universale e al contempo raccontano una storia molto personale per i suoi personaggi. Con un gioco non c’è traccia di cosa sia un franchise. Con due giochi, questa traccia comincia a essere visibile – ora sento che ci sono alcuni temi strutturali e tematici a cui ci si debba collegare se si vuole fare un terzo gioco”.

The Last of Us: Parte II-Druckmann-Gross

Al momento pare che Naughty Dog si sia prendendo tempo per esplorare le opzioni future: “Dopo che finiamo un gioco importante, noi ci prendiamo molto tempo per esplorare differenti idee, che si tratti di The Last of Us: Parte 3, o piuttosto qualcosa di nuovo, o anche un qualche vecchio franchise che desideriamo portare al ritorno. Mi piace esaminare a fondo tutte queste possibilità, quindi tornare a guardarle e dire tipo: okay, abbiamo tutte queste idee di fronte a noi. Come studio, a cosa vogliamo dedicarci? Si tratta di un importante investimento – monetario, di tempo, di passione, di talento, quindi devi pensare a tutti i costi che vengono con ogni opportunità”.

FonteIGN