Game Experience
LIVE

Steam Awards 2021: Resident Evil Village vince il GOTY

Anche Cyberpunk 2077 ottiene un nuovo premio.

In questo articolo diamo un’occhiata a tutti i vincitori emersi dai Steam Awards 2021, iniziativa annuale che vede i giocatori votare i loro titoli preferiti nel corso degli sconti natalizi, avvenuti nel corso delle ultime settimane del 2021 appena passato agli archivi.

E come Gioco dell’anno troviamo Resident Evil Village, nuovo capitolo della storica serie horror di Capcom che ricordiamo essere approdato sul mercato di tutto il mondo nel del mese di maggio 2021. Tra gli altri titoli premiati troviamo It Takes Two per il premio “meglio in compagnia”, mentre il premio “Miglior gioco in cui fai pena” (decisamente simpatico ed ironico) è stato affidato a Nioh 2 – The Complete Edition.

Infine è interessante notare come nonostante le tante critiche Cyberpunk 2077 sia riuscito ad agguantare il premio per il “Miglior gioco dalla trama profonda”.
Eccovi qui sotto tutti i titoli premiati durante questi Steam Awards 2021:

  • Gioco dell’anno – Resident Evil Village
  • Gioco VR dell’anno – Cooking Simulator VR
  • Atto d’amore – Terraria
  • Meglio in compagnia – It Takes Two
  • Miglior stile grafico – Forza Horizon 5
  • Gameplay più innovativo – Deathloop
  • Miglior gioco in cui fai pena – Nioh 2 – The Complete Edition
  • Miglior colonna sonora – Marvel’s Guardians of the Galaxy
  • Miglior gioco dalla trama profonda – Cyberpunk 2077
  • Meritato relax – Farming Simulator 22

Qui di seguito potete dare un’occhiata al messaggio che accompagna il premio di Game of The Year affidato a Resident Evil Village:

Sarà per il gameplay immersivo, la storia avvincente, i personaggi ben costruiti, il design perfetto o per la modalità multigiocatore così coinvolgente. Qualunque sia il motivo, il vincitore del premio Miglior gioco dell’anno è destinato a diventare subito un classico.

Fonte: Steam

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi