Game Experience
LIVE

Starfield include più dialoghi di Skyrim e Fallout 4

Todd Howard rivela alcune informazioni sul gioco.

Starfield è senza alcun dubbio uno dei giochi più attesi del 2022 dai videogiocatori sparsi in tutto il mondo, titolo questo che è stato presente, seppur non in modo tradizionale attraverso dei nuovi trailer, anche nella conferenza Xbox organizzata in queste ore in occasione del Tokyo Game Show 2021.

Difatti sì, i fan non hanno potuto gustarsi delle nuove sequenze tratte dall’attesa esclusiva dell’ecosistema Xbox, ma hanno comunque potuto ricevere tante nuove informazioni condivise direttamente da Todd Howard in persona.

Il boss degli studi di Bethesda ha quindi affermato che Starfield potrà contare su più linee di dialogo di quelle presenti in Skyrim ed in Fallout 4, il tutto con la localizzazione in giapponese, sia per i testi che per i dialoghi. Proprio in tal senso però il buon Todd Howard non ha specificato se il pubblico del Paese del Sol Levante potrà godere di un doppiaggio in giapponese oppure semplicemente di una traduzione totale dei dialogi presenti nel gioco.

Il boss di Bethesda ha inoltre specificato che l’attesa esclusiva Xbox potrà contare su un quantitativo impressionante di linee di dialogo, nello specifico su “più di 150.000 linee di dialogo“, con la narrativa del gioco composta da una gran quantità di NPC che sta richiedendo il lavoro di oltre 300 attori.

Riguardo queste interessanti informazioni condivide quest’oggi su Starfield, il celebre insider Nibel ha fatto un rapido confronto su Twitter con Fallout 4, che contava ben 111.000 linee di dialogo, mentre The Elder Scrolls V: Skyrim ne contava circa 60.000 linee.

Ovviamente allo stato attuale dei fatti non è per nulla chiaro se Starfield potrà contare su un mondo di gioco più grande e vasto rispetto alle precedenti opere di Bethesda, ma quel che è certo è che potrà contare su una componente narrativa imponente e massiccia.

Eccovi qui di seguito il tweet di Nibel:

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi