Game Experience
LIVE

Sony lancia una frecciatina a Microsoft: “con le acquisizioni non togliamo i team dal mercato”

Hermen Hulst ha spiegato i motivi delle acquisizioni effettuate di recente da Sony.

Ormai da un po’ di tempo a questa parte Sony e Microsoft hanno iniziato ad acquisire tanti team di sviluppo e persino publisher interi, con l’obiettivo di arricchire la schiera dei team di sviluppo presenti nei PlayStation Studios e negli Xbox Game Studios.

Difatti come certamente saprete già, tra le tante acquisizioni recenti effettuate dai due produttori di hardware è impossibile non segnalare Bungie per PlayStation, acquisita a fronte di un investimento di circa 3,6 miliardi di dollari, ed Activision Blizzard per Microsoft, con l’accordo per l’acquisizione che ha richiesto un investimento nientemeno che di circa 70 miliardi di dollari.

Hermen Hulst di Sony ha lanciato una frecciatina a Microsoft per quanto riguarda le acquisizioni che il colosso americano sta effettuando negli ultimi tempi

E proprio riguardo alle acquisizioni, il boss dei PlayStation Studios di Sony, Hermen Hulst, ha riservato una vera e propria frecciatina a Microsoft nel corso di una lunga video intervista con lo YouTuber francese Julien Chièze. Il nostro ha quindi affermato che le acquisizioni che stanno portando a termine in quel dell’azienda non sono assolutamente mirate a togliere team di sviluppo dal mercato, ma anzi sono state effettuate per farli crescere e prosperare.

Difatti stando al dirigente, le acquisizioni di Sony sono mirate a supportare team di sviluppo che hanno bisogno di investimenti per poter portare a termine i propri obiettivi, svolgendo di conseguenza un ruolo di assoluta importanza nella crescita dei team.

Qui di seguito trovate un estratto delle dichiarazioni di Hermen Hulst:

Abbiamo accolto sette studi nei PlayStation Studios negli ultimi due anni. Voglio essere molto chiaro sul fatto che questa non è una corsa agli armamenti. Lavoriamo sempre con team che hanno una forte visione creativa che riteniamo adatta alla cultura di PlayStation Studios come un guanto.

Questo è davvero importante per noi. E anche molti di questi team li stiamo effettivamente aiutando a sbocciare, quindi abbiamo recentemente acquisito Haven e questo è il nostro primo studio in Quebec, il primo studio in Canada, fondato, tra gli altri, da Jade Raymond.

Siamo rimasti davvero colpiti dal loro livello di ambizione, dalla loro visione creativa, e penso che portarli all’interno dell’azienda ci consenta effettivamente di aiutare a creare uno studio, di aiutare a far crescere uno studio molto più velocemente e in modo molto più rigoroso rispetto a tenerli all’esterno, quindi il l’idea che stiamo portando le squadre fuori dal mercato non è necessariamente vera. A volte è proprio l’opposto, e cioè stiamo aiutando a dare vita a nuovi studi che offriranno nuove meravigliose esperienze alla comunità PlayStation”

Queste dichiarazioni sembrano essere una chiara frecciatina alle acquisizioni di Microsoft, soprattutto considerando il fatto che Sony ha denunciato più volte nei giorni scorsi la possibilità che giochi come Call of Duty diventino esclusivi per l’ecosistema Xbox (anche se Microsoft lo ha negato più volte).

Detto questo, i sette studi acquisiti di recente da Sony sono Haven Studios, Savage Game Studios, Bluepoint Games, Firesprite, Housemarque, Nixxes Software e Valkyrie Entertainment.

Sony PlayStation
Fonte: WCCftech

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi