Game Experience
LIVE

Scrat de L’Era Glaciale conquista la sua ghianda, Blue Sky Studios da l’addio

Lo studio non vuole chiudere senza dare alla sua mascotte ciò che ha bramato per anni

Quando una realtà del mondo dell’intrattenimento chiude, chi ha vissuto la sua arte soffre una sorta di lutto, ed è proprio la sensazione che provo per la chiusura di Blue Sky Studios (L’Era Glaciale), che fu parte di 20th Century Fox che la Disney, dopo l’acquisizione, ha deciso di chiudere definitivamente. Lo studio è celebre prevalemente per aver creato tutti i film della fortunatissima serie de L’Era Glaciale. Il brand è ora di Disney, ed è oggetto di nuovi film e cortometraggi, tuttavia i suoi creatori originali non esistono più. Cosi, lo studio, prima di chiudere, ha deciso di realizzare la scena che tutti aspettavamo di vedere da decenni.

Scrat, lo sfortunato roditore mascote de L’Era Glaciale, riesce finalmente nel suo scopo: conquistare e mangiare la sua ghianda!

La saga si apriva proprio con lui, Scrat, che sarebbe poi ricomparso in ogni pellicola in veste di “mascotte” della serie, di cui abbiamo seguito le romcambolesche imprese volte alla conquista di una preziosissima ghianda, oggetto della sua ossessione, in brevi sketch paralleli alle storie dei vari film. Per vent’anni, dal lancio del primo L’Era Glaciale nel 2002, abbiamo visto questo roditore provare e fallire, senza mai demordere, a conquistare il suo amato frutto e ora, finalmente, possiamo vederlo raggiungere il suo scopo!

Il filmato dura solo 35 secondi, ed è il dolce e simpatico modo in cui alcuni animatori dello studio hanno deciso di congedarsi dai fan dei propri lavori. Cinque interi film, e finalmente quella ghianda è di Scrat: il roditore la prende, quindi quasi sorpreso che nulla accada si guarda attorno, aspettandosi probabilmente il peggio, poi visto che nulla accade, finalmente, si divora la ghianda nel giro di pochi secondi. Quindi ne abbandona i resti e, soddisfatto, esce dall’inquadratura per andare in cerca di nuove avventure. Approposito, spero di non essere l’unico a cui vengono gli occhi lucidi con questo tipo di addii.

“Negli ultimi giorni di Blue Sky Studios un piccolo team di artisti si è radunato per realizzare un’ultima impresa. Questo scatto è un addio, un commiato alle nostre condizioni”, recita il Tweet che accompagna il video d’addio dello studio genitore de L’Era Glaciale. Ecco a voi il filmato:

Sebbene il franchise de L’Era Glaciale sopravviverà nelle capaci mani di Disney dubito che per me il soggetto sarà più lo stesso. Si tratta d’una questione di affetto, e fatico a provare affetto per un soggetto strappato alle mani del suo creatore originale; è come prendere una persona e sostituirgli l’anima: l’apparenza del corpo sarà la medesima, ma dentro non è più la stessa.

Fonte: LadBible

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi