Game Experience
LIVE

Scorn, rivelato l’orario di sblocco del titolo horror per Xbox Series X|S e PC

Ecco quando verrà sbloccato il nuovo titolo horror per Xbox e PC.

Dopo avervi segnalato con un articolo dedicato l’avvio del preload di Scorn su console Xbox Series X|S, vi segnaliamo un’altra importante novità condivisa direttamente da Ebb Software e Kepler Interactive, con team di sviluppo e publisher che hanno rivelato quando il gioco sarà effettivamente disponibile in tutto il mondo.

Ecco quando verrà sbloccato Scorn su Xbox e PC

Quindi sì, il nuovo ed atteso titolo horror accoglierà gli utenti, gettandoli un terrificante labirinto a partire dalle ore 12:00 italiane del 14 ottobre 2022, sia su Xbox Series X, che su Series S e PC. Ed archiviata questa importante novità vi consigliamo di effettuare già il preload del gioco, per scaricarlo completamente ed essere così pronti per il lancio ufficiale del progetto.

Proprio a riguardo vi ricordiamo che Scorn è contraddistinto dal peso di 18,75 GB, senza ovviamente tenere conto di eventuali patch che verranno pubblicate dal team di sviluppo nel corso delle prossime settimane.

Archiviata questa importante novità, vi ricordiamo il gioco è attualmente disponibile per il preordine a 39,99 Euro per l’edizione standard) e 49,99 Euro per l’edizione deluxe), il tutto inoltre segnalandovi come il titolo sarà disponibile gratuitamente sin dal giorno di lancio all’interno di Xbox Game Pass.

Detto questo, Scorn è un nuovo gioco horror di Ebb Software e Kepler Interactive che catapulterà gli utenti in un bio-labirinto terrificante, chiamati di conseguenza a dover sopravvivere a questo luogo terrificante senza poter contare su alcun tipo di assistenza, facendo uso soltanto di alcuni strumenti misteriosi per risolvere un puzzle grottesco.

Scorn
Fonte: Twitter

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi