Game Experience
LIVE

Riot Games assume un ex dirigente di Netflix per creare film, programmi TV e show d’animazione

Riot Games assume Brian Wright

Riot Games, lo sviluppatore ed editore di videogiochi noto per i suoi popolari esports “League of Legends” e “Valorant“, sta espandendo il suo personale assumendo Brian Wright, un ex dirigente di Netflix, come chief content officer della divisione.

Wright sarà responsabile dello sviluppo di strategie di programmazione per film originali, serie TV e animazione per Riot Entertainment. Wright lavorerà anche a stretto contatto con Spenley e la leadership globale di Riot Entertainment per creare un ponte tra l’industria del videogioco e quella dell’intrattenimento cinematografico e identificare talenti e creatori per espandere l’IP del marchio. Queste le parole di Spenley in un comunicato:

“Brian è un leader dinamico con istinti creativi che hanno portato alla creazione di molti show che sono penetrati nella cultura pop e hanno deliziato il pubblico di tutto il mondo mentre lavorava con i migliori showrunner, registi e creatori dell’intrattenimento. È il visionario perfetto per guidare l’IP di Riot, aiutare a creare contenuti originali e costruire uno studio di prima classe, il tutto rimanendo fedeli alla nostra etica ‘player first'”.

Wright ha spiegato:

“Sono più che entusiasta di unirmi a Riot Entertainment. L’universo di ‘League of Legends’ è una delle IP più fantasiose e ispirate che si conoscano oggi – il terreno di gioco definitivo per invitare i migliori narratori del mondo. Lavorare con Shauna e il team per costruire uno studio all’avanguardia non è altro che un sogno che si avvera. Una prova di ciò che è possibile si può trovare in “Arcane”, la prima serie animata della Riot, che mi ha colpito con la sua narrazione ispirata, le immagini e la musica. Non vedo l’ora di portare altre storie vibranti ai giocatori e ai fan di tutto il mondo”.

Da Netflix, Brian Wright ha trascorso gli ultimi sette anni a lavorare su serie originali, guidando l’azienda verso la creazioni di contenuti per famiglie e giovani adulti. Ha costruito business plan, strategie di programmazione e assunto due team di dirigenti, e la sua lista di show includeva “Stranger Things”, “13 Reasons Why”, “Shadow & Bone”, “Atypical”, “The Umbrella Academy”, “Cobra Kai”, “A Series of Unfortunate Events”, “Fuller House”.

Fonte: IGN

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando è stanco, fa riposare l'anima sedendosi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerca di non classificarsi ultimo in un una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi