ESPORTS

Riot Games annuncia la VALORANT Ignition Series

LOS ANGELES – 16 giugno 2020Riot Games annuncia la Ignition Series, il primo step del publisher nella costruzione di un movimento esport attorno al suo recente sparatutto tattico competitivo 5v5 basato su personaggi – VALORANT.

“Siamo entusiasti di unire il meglio del gaming e degli esport per offrire un programma che metterà in mostra VALORANT su scala globale,” ha dichiarato Whalen Rozell, Senior Director degli Esport in Riot Games. “La Ignition Series libererà il potenziale creativo di alcuni dei nostri migliori partner e ci aiuterà a costruire dalle fondamenta un movimento esport genuino per la community di VALORANT.”

Per la produzione della Ignition Series di Valorant, Riot Games ha unito le forze con più di 20 organizzazioni esport, al fine di creare eventi competitivi unici in tutto il mondo. La Ignition Series avrà inizio il 19 giugno, con l’European G2 Esports Invitational, presentato da Red Bull, e il RAGE VALORANT JAPAN Invitational. Futuri eventi Ignition Series saranno organizzati per i fan del titolo in America del Nord, Brasile, America Latina, Corea, Giappone, Sud Est Asiatico, Oceania, Europa, Russia, Turchia e Medio Oriente. Nei prossimi giorni verranno diffusi dettagli sugli eventi aggiuntivi.

Ciascun organizzatore gestirà il proprio torneo Ignition Series, con modifiche che includeranno open qualifier competitivi, show match e invitational con top player, personalità di spicco e aspiranti dilettanti. Nei Paesi in cui VALORANT è disponibile, i tornei della Ignition Series offriranno ai giocatori l’opportunità di cominciare a costruire un’eredità competitiva per la propria regione di appartenenza.

“Siamo pronti ad aprire la VALORANT Ignition Series e a proseguire il successo dei G2 EU Brawls in un perfetto invitational ricco di intrattenimento,” ha dichiarato Carlos Rodriguez, CEO di G2 Esports. “La nostra partnership con Riot ci ha aiutato a rendere la community europea di League of Legends la forza che è oggi oltre a contribuire al successo della LEC, e non ho dubbi che riusciremo a fare lo stesso per VALORANT.”

“VALORANT è un titolo fantastico e RIOT è riuscita dove in tanti hanno fallito, trovando la giusta posizione tra un’esperienza divertente, casual e una competitiva più hardcore. Attraverso questa Series il mondo capirà perché VALORANT ha generato tutto questo entusiasmo.”

Durante la closed beta in tutto il mondo si sono svolti più di 100 tornei e invitational di VALORANT. Con il lancio del titolo, la Ignition Series proverà ad espandere il movimento Esport di VALORANT globalmente rendendo anche più semplice seguire le competizioni, grazie a una serie di eventi a cadenza organizzata. La Ignition Series metterà in evidenza un numero di tornei selezionati ogni settimana, per permettere a giocatori talentuosi di emergere e costruire così una fama globale per i top team di VALORANT. Riot Games supporterà gli eventi della Ignition Series con una amplificazione su diversi canali, tra i quali una landing dedicata con un calendario aggiornato, e offrirà supporto agli organizzatori dei tornei in modo da offrire un’esperienza “best-in-class” settimana dopo settimana.

VALORANT si è rapidamente affermato come titolo preferito dai fan nella community globale degli sparatutto in prima persona, dopo il lancio della closed beta nel mese di aprile. Il gioco ha fatto la storia nel suo primo giorno, frantumando i record di viewership con 34 milioni di ore guardate in un singolo giorno, e superando il picco di 1.7 milioni di concurrent viewers, un record secondo solo alle finali del Campionato Mondiale di League of Legends di Riot Games del 2019. Nel corso dei due mesi del periodo di testing della beta di VALORANT, una media di quasi 3 milioni di giocatori ha effettuato l’accesso al titolo ogni giorno. I fan hanno mostrato il proprio entusiasmo per lo sparatutto assistendo a oltre 470 milioni di ore di trasmissioni della closed beta di VALORANT su Twitch, il servizio e la community leader globale di intrattenimento multigiocatore, e sul servizio di streaming video coreano Afreeca TV.

 

Informazioni su VALORANT:

VALORANT è uno sparatutto tattico competitivo 5 contro 5 basato su personaggi per PC, attualmente in sviluppo presso Riot Games. Previsto per il lancio in tutto il mondo nell’estate 2020, VALORANT è un letale videogioco multiplayer caratterizzato da un gameplay preciso, un variegato arsenale di armi da fuoco, agenti con abilità uniche e mappe competitive per migliaia di ore di gioco.

VALORANT è un gioco free-to-play ottimizzato per girare su una vasta gamma di hardware PC,  permettendo a un pubblico globale di competere. Con la migliore qualità di server di gioco possibile, un’infrastruttura globale e una tecnologia proprietaria anti-cheat, Riot Games si impegna a preservare i principi cardine del genere sparatutto tattico e a sostenere l’integrità competitiva dell’esperienza di gameplay.

Informazioni su Riot Games:

Riot Games è stata fondata nel 2006 per sviluppare, pubblicare e supportare i migliori videogiochi incentrati sull’esperienza del giocatore. Nel 2009, Riot ha lanciato il suo gioco di debutto, League of Legends, acclamato a livello mondiale. LoL è diventato uno dei giochi per PC più giocati al mondo ed è anche stato un elemento chiave per l’esplosiva crescita del fenomeno esport.

LoL è ormai entrato nel suo secondo decennio con continui aggiornamenti da parte di Riot, che nel frattempo lavora per offrire ai giocatori nuove esperienze come l’atteso sparatutto tattico in prima persona VALORANT, ma anche Legends of Runeterra e League of Legends: Wild Rift.

Tra le novità, anche l’arrivo del popolare Teamfight Tactics su dispositivi mobili e tanti progetti multimediali tra TV, musica, fumetti e molto altro che permetteranno al pubblico di esplorare LoL è ormai entrato nel suo secondo decennio con continui aggiornamenti da parte di Riot. che nel frattempo lavora per offrire ai giocatori esperienze come VALORANT, Legends of Runeterra, Teamfight Tactics, League Of Legends: Wild Rift e diversi titoli in sviluppo, mentre esplora il mondo di Runeterra attraverso progetti multimediali che includono musica, fumetti, TV e altro ancora. Fondata da Brandon Beck e Marc Merrill, Riot ha il suo quartier generale a Los Angeles, California, e conta tra le sue forze più di 2500 Rioters nelle sue 20 sedi in tutto il mondo.