PC

Razer: Al CES 2021 arrivano una mascherina intelligente e una sedia da gaming

 

Fin dall’inizio della pandemia, Razer è stata proattiva nella lotta contro il COVID-19, con la conversione dei propri impianti di produzione per la realizzazione di mascherine mediche certificate e la donazione di 1 milione di mascherine chirurgiche agli operatori sanitari nell’ambito dell’iniziativa Razer Health. Evoluzione naturale di tutto ciò, la mascherina intelligente multiuso del Project Hazel fa fronte alla crescente enfasi su igiene e rischi sanitari imprevisti, nonché alle questioni ambientali legate alle mascherine monouso, valorizzando al contempo le funzionalità di una protezione personale multiuso.

Nell’intento di preparare i consumatori per la nuova normalità del prossimo futuro, il concept di mascherina innova con la protezione del respiratore di grado medico N95 che utilizza ventilatori attivi rimovibili e ricaricabili e Smart Pods che regolano l’areazione per una traspirabilità ottimale. Dotati di potere filtrante anti-batterico ad alta efficienza (BFE) questi ultimi filtrano almeno il 95% delle particelle trasportate dall’aria e hanno un’elevata resistenza ai fluidi.

Per migliorare l’interazione sociale, Project Hazel presenta un design chiaro e trasparente, in modo che chi sta intorno possa vedere le espressioni del viso, come un sorriso o una risata, e permetta ai non udenti di leggere il labiale di chi la indossa. Le luci interne si attivano automaticamente al buio, permettendo di esprimersi chiaramente indipendentemente dalla luminosità ambientale.

Inoltre, poiché le mascherine possono anche smorzare le voci, la nuova tecnologia Razer VoiceAmp (in attesa di brevetto) utilizza un microfono e un amplificatore integrati per migliorare il discorso dell’utente, garantendo una comunicazione chiara e al tempo stesso sicura nei momenti di massima socialità.

​Per ridurre gli sprechi causati dalle mascherine usa e getta, la mascherina intelligente del Project Hazel utilizza ventilatori a disco sostituibili e ricaricabili che possono essere convenientemente igienizzati da batteri e virus collocandoli all’interno del case di ricarica rapida wireless dotato di raggi ultravioletti disinfettanti. Gli indicatori luminosi mostrano i livelli di carica, e la lunga durata della batteria consente facilmente di utilizzare la mascherina per tutto il giorno. Impermeabile e resistente ai graffi, è tanto resistente quanto sostenibile, essendo realizzata in plastica riciclabile nel pieno rispetto dell’ambiente.

La mascherina intelligente rivestita in silicone assicura il massimo comfort con raffreddamento attivo e regolazione dell’aria, introducendone fresca ed espellendo CO2. Il risultato è una tenuta ermetica grazie agli occhielli auricolari regolabili, che consentono di personalizzarne le dimensioni per una vestibilità sicura che non ostruisce la bocca. Per aggiungere un tocco di colore e stile, chi le indossa può attivare due zone di illuminazione personalizzabili Razer Chroma RGB che offrono 16,8 milioni di colori e una serie di effetti di illuminazione dinamica.

Il concept continuerà ad essere ottimizzato tramite rigorosi test e feedback degli utenti per garantire il massimo di sicurezza, comfort e usabilità. Saranno inoltre garantiti continui miglioramenti al design per supportare le esigenze dell’utente e offrire valore senza compromettere funzionalità e prestazioni. Project Hazel sarà fondamentale per il continuo supporto e l’impegno di Razer nel garantire la salute pubblica e la sicurezza all’interno della community.

“Razer è conscia dell’incertezza del futuro prossimo, ed era quindi nostro dovere aiutare a proteggere i membri della nostra community e prepararli contro minacce invisibili”, dichiara Min Liang-Tan, co-fondatore e CEO di Razer. “Il concept di mascherina intelligente del Project Hazel è inteso per essere funzionale, ma allo stesso tempo confortevole e utile per interagire con chi ci sta attorno”.

PROJECT HAZEL

Progettata per tutti i tipi di gamer e pensata per figurare perfettamente in camera da letto o in sala, la sedia da gaming Project Brooklyn si trasforma da sedile ergonomico in un vero e proprio centro di intrattenimento che offre un’immersione mozzafiato di nuova generazione sia su PC che console.

Project Brooklyn è una sedia all’avanguardia realizzata in fibra di carbonio con illuminazione RGB, che si trasforma facilmente in una gaming station immersiva completa di immagini panoramiche prodotte da un display avvolgente da 60”, feedback tattile avvincente integrato nella seduta, e braccioli 4D che scorrono per formare superfici regolabili dedicate alle periferiche. Le tipologie esistenti di sedie all-in-one che offrono sedute in stile “cockpit” e hardware montato occupano moltissimo spazio e hanno costi astronomici.

Ispirandosi al design della Razer Iskur presentata lo scorso ottobre, Project Brooklyn fa un salto in avanti, collegando la sedia da gioco al display e alle componenti più funzionali come i braccioli, pur mantenendo il comfort dei cuscini in schiuma ad alta densità che supportano la corporatura in modo esclusivo. Lo schienale cucito in pelle è realizzato in un robusto corpo in fibra di carbonio per mantenere una postura perfetta durante le maratone di gioco.

La piattaforma regolabile sulla quale è installata la sedia è completa di passacavi e prende spunto dal monitor Razer Raptor. Montato sullo schienale della sedia e posizionabile con il semplice tocco di un pulsante, il display OLED full surround da 60” offre una visuale stupefacente. Ripiegabile quando non è in uso, ti immerge al centro dell’azione con dettagli nitidi e una fantastica esperienza panoramica.

I braccioli 4D trasformano le superfici pieghevoli garantendo un’ergonomia estremamente flessibile, che consente di passare facilmente dal gioco su PC con mouse e tastiera a quello su console.

PROJECT BROOKLYN – L’IMMERSIONE DI PROSSIMA GENERAZIONE

Sulla base del successo del prototipo di feedback aptico basato su audio di Razer mostrato al CES 2019, è stata costruita una nuova integrazione nativa di Razer HyperSense attorno alla struttura della sedia, per un’immersione tattile senza precedenti. I moduli ad alta fedeltà attivati in modo indipendente offrono la sensazione delle vibrazioni percepite durante il gioco, come il salto in acqua o l’atterraggio su una piattaforma per un gameplay davvero coinvolgente.

La tecnologia Razer Chroma RGB è integrata lungo le parti esterne dei cuscini della sedia per il massimo della personalizzazione grazie a 16,8 milioni di colori, attivati mentre si gioca con altre periferiche sincronizzate da oltre 150 titoli supportati.

“Project Brooklyn è un concept entusiasmante sviluppato sulla vera essenza di una gaming station completamente immersiva”, afferma Min-Liang Tan, co-fondatore e CEO di Razer. “Il feedback aptico, la visuale e il design funzionale a 360° con un’attenzione particolare all’ergonomia offriranno un’esperienza di gioco unica nel suo genere”.

Razer continuerà a sviluppare questo concept, conducendo test con i migliori atleti e influencer per valutare la fattibilità, il comfort e le prestazioni. Project Brooklyn intende offrire spunti su come migliorare la meccanica e il design per offrire un’esperienza di gioco più coinvolgente e ispirare lo sviluppo della gamma di sedie gaming di Razer nel prossimo futuro.

PROJECT BROOKLYN

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le notizie riguardanti le console e i vostri giochi preferiti, https://game-experience.it/ è qui per voi!