Game Experience
LIVE

PS5: il supporto al VRR è vicino, per un report

L'aggiornamento che inserirà il supporto al VRR pare essere vicino.

Secondo un nuovo report emerso in rete in queste ore, Sony Interactive Entertainment è pronta a rilasciare il supporto al VRR su PS5 attraverso un nuovo aggiornamento firmware. Entrando nello specifico della questione, questo nuovo report proviene dal canale YouTube HDTVTest di Vincent Teoh, uno dei canali più importanti ed autorevoli dedicati al mondo delle TV.

E proprio parlando dei nuovi televisori dell’azienda giapponese, in arrivo questa primavera, lo youtuber ha segnalato come l’A90K supporterà sin dal lancio il VRR (frequenza di aggiornamento variabile), con PlayStation 5 che proprio in quel periodo riceverà un aggiornamento del firmware per supportare questa interessante feature.

E queste informazioni sono piuttosto credibili visto che la stessa Sony Interactive Entertainment ha confermato, poco dopo l’uscita di PS5 lo scorso anno, che nei mesi successivi avrebbe inserito il supporto alla frequenza di aggiornamento variabile, tramite HDMI 2.1 ed aggiornamento del firmware.

In attesa di avere ulteriori informazioni a riguardo, segnaliamo per chi non lo sapesse che il Variable Refresh Rate è una tecnologia che è già disponibile nel mondo delle console con Xbox One X e Xbox Series X e S, feature questa che si pone il compito di andare ad eliminare lo screen tearing riducendo stuttering e input lag.

Segnaliamo come al momento della stesura di questo articolo non è ancora noto quando verrà rilasciato l’aggiornamento del firmware di PlayStation 5 che andrà ad introdurrà la frequenza di aggiornamento variabile, per cui continuate a seguirci per non perdervi tutte le novità in arrivo nei prossimi giorni.

Intanto qui sotto trovate il video di HDTVTest di cui vi abbiamo parlato in questo articolo:

Fonte: Wccftech

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi