Game Experience
LIVE

PlayStation Plus, più di 200 i partner per il nuovo abbonamento, parola di Jim Ryan

Il CEO di SIE ha svelato ulteriori dettagli sul nuovo PlayStation Plus

Il capo di PlayStation Jim Ryan ha affermato che la nuova libreria di giochi di PlayStation Plus avrà “tutti i grandi nomi presenti”. Parlando all’Official PlayStation Podcast, al CEO di Sony Interactive Entertainment è stato chiesto di nominare alcuni dei giochi in arrivo sul servizio.

“Posso dirvi che abbiamo una massiccia partecipazione dei publisher in questo programma. Abbiamo tutti i grandi nomi presenti.”

Jim Ryan

Jim Ryan ha continuato a sostenere che il nuovo servizio non si concentrerà semplicemente sui titoli più grandi, ma su una più ampia selezione di sviluppatori.

“Abbiamo grandi editori, abbiamo piccoli editori indie. Abbiamo più di 200 partner che lavorano con noi per mettere i loro contenuti in PlayStation Plus, quindi la lineup sarà davvero forte”.

Diversi titoli first-party sono già stati confermati per il nuovo servizio, come God of War, Marvel’s SpiderMan, Marvel’s Spider-Man: Miles Morales e Returnal. Il servizio sarà lanciato circa un anno dopo l’uscita di Returnal, il che implica che Sony potrebbe essere disposta ad aggiungere i suoi più grandi giochi PS5 al servizio in quel lasso di tempo.

Ulteriori titoli, compresi quelli di terze parti, saranno annunciati in un secondo momento con aggiunte regolari previste per il futuro, secondo SIE. Tuttavia, nel servizio non saranno aggiunti titoli first-party al momento dell’uscita, come invece fa Xbox Game Pass di Microsoft. Ryan ha detto che crede che questo approccio “potrebbe danneggiare” lo sviluppo dei titoli a grande budget di Sony.

Durante lo stesso podcast, Jim Ryan ha confermato che Sony ha in programma altre acquisizioni, oltre a quelle recenti di Bungie e Haven.

playstation-5-1-ps5

La nostra Recensione di PlayStation 5

Se siete interessati, potete leggere la nostra recensione di PlayStation 5 a questo link.

PlayStation 5 è un prodotto che vuole creare un netto stacco dalle precedenti generazioni: non solo a livello di potenza la console garantisce ciò che serve per permettere agli sviluppatori di operare un vero e proprio salto generazionale che è mancato nel recente passato delle console, ma l’immediatezza ed il nuovo design della dashboard unita alla rapidità del nuovo SSD garantiranno ai giocatori di tutto il mondo un’esperienza più fluida e piacevole con il nuovo hardware di Sony.

Inoltre l’innovativo DualSense permette di esplorare una nuova concezione di gioco, percorrendo una strada meno tradizionalista di quella tracciata da Microsoft con la sua Series X e più improntata sulla voglia di rinnovarsi e stupire. Al netto di alcuni non indifferenti difetti, primo su tutti il problema delle dimensioni, la console emana un’aura di novità e si presenta come un prodotto che vuole affascinare la sua utenza. Noi d’altra parte non vediamo l’ora di lasciarci ammaliare da essa e scoprire cosa Sony abbia in serbo per noi nei prossimi anni.

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi