Game Experience
LIVE

PlayStation: l’ex CEO svela il momento migliore e peggiore degli E3 di Sony

Jack Tretton ha svelato i momenti migliori e più difficili di PlayStation all'E3.

L’ex CEO di PlayStation, Jack Tretton, ha preso parte ad una nuova intervista con il noto portale online Axios, svelando tra le altre cose i momenti migliori e peggiori in quel dell’E3 che ha vissuto mentre era alla guida della divisione gaming di Sony Interactive Entertainment negli USA.

E partendo dal momento migliore e più felice, il buon Tretton ha citato l’evento di presentazione dedicato a PlayStation 4, occasione questa dove è andato in scena l’ormai arcinoto “Video didattico ufficiale sui giochi usati per PlayStation“, che prendeva sostanzialmente in giro la politica DRM di Microsoft nel cercare di limitare i giochi usati su Xbox One (funzione questa poi prontamente rimossa prima del lancio ufficiale della console).

Tretton cita l’annuncio di PlayStation 4 tra i momenti migliori degli E3 targati Sony

Inoltre sempre in quell’occasione è stato svelato anche il prezzo di PlayStation 4, fissato a 399 Euro e quindi più economico di 100 euro rispetto ad Xbox One, che ricordiamo costava in più perché includeva nella confezione anche il Kinect 2.0.

“Ora ho molti amici in Microsoft e ne avevo molti anche allora, ma in quell’occasione non stavo necessariamente cercando di ottenere dei vantaggi a loro spese. Sentivo semplicemente di star facendo le cose per bene”

Invece per quanto riguarda il momento negativo, Jack Tretton è tornato indietro fino al 2011, quando PlayStation subì un duro attacco hacker ai danni della propria infrastruttura online, con il PS Network che rimase offline per ben 23 giorni, lasciando inoltre i dati di circa 77 milioni di account alla mercé di questi truffatori.

Ovviamente in quell’occasione la divisione gaming di Sony Interactive Entertainment subì pesanti critiche, offrendo 30 giorni di Plus gratuito a tutti gli utenti, oltre ad una serie di giochi gratis.

In quell’occasione quindi Tretton aprì la conferenza E3 scusandosi con tutti:

“Sebbene fosse necessariamente un messaggio difficile da trasmettere, ho pensato che fosse comunque una cosa da fare ad ogni costo”.

Tretton ha poi citato anche le scarse vendite di PS Vita e quelle piuttosto a rilento riguardanti il Visore per la Realtà Virtuale, spiegando come alcune di loro non disponessero del budget di marketing di cui avevano bisogno per ottenere delle vendite soddisfacenti:

“Erano certamente delle tecnologie che pensavo fossero buone, ma semplicemente non avevano il livello di supporto di cui necessitavano per esprimersi al meglio”

Intanto sapevate che l’E3 2022 è stato ufficialmente cancellato nei giorni scorsi? Cliccate qui per avere tutte le informazioni a riguardo.

playstation-jack-tretton-1
Fonte: IGN.com

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi