Will Traxler di Tranxmaster Software è intervenuto, in un’intervista con GamingBolt, sulla questione degli SSD delle prossime console next-gen, chiamate attualmente PlayStation 5 e Project Scarlett.

Secondo lo sviluppatore del videogioco platform Exception, la presenza degli SSD sulle piattaforme di nuova generazione andrà a migliorare di molto soprattutto i titoli open-world, cioè quelli che necessitano di maggior velocità per lo streaming di dati e texture nel corso della sessione di gioco.

Per quanto riguarda invece i titoli suddivisi in livelli, non ci saranno particolare migliormenti, sempre secondo Traxler, in quanto i dati vengono già caricati in anticipo.

Inoltre, Traxler crede che con il corso del tempo i vari sviluppatori troveranno modi per sfruttare al massimo la tecnologia degli SSD, dato che probabilmente diventeranno praticamente uno standard per tutte le console da gioco.

PlayStation 5 e Project Scarlett saranno disponibili all’acquisto verso la fine dell’anno 2020.

Acquista su Amazon.it

    Commenti